Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tragedia sul Marmagna, difficoltà per recuperare la salma del giovane. Salvati gli altri escursionisti foto

Il forte vento di queste ore ha impedito la conclusione dell'operazione da parte dell'elisoccorso

Più informazioni su

LUNIGIANA – Sono ancora in corso le operazioni di recupero della salma dell’escursionista caduto ieri mentre assieme a parenti e amici stava salendo al monte Marmagna (1.852 m.), sull’Appennino Parmense, al confine tra le provincie di Parma e Massa-Carrara (qui la notizia).

La caduta è avvenuta non distante dal luogo dove un altro escursionista perse la vita circa due settimane fa (qui la notizia). Il giovane escursionista, Marinel Sinka 18enne di Pontremoli, è scivolato nel tentativo di superare un canale durante la fase di ascesa. I compagni, a seguito della caduta, hanno cercato di raggiungerlo e una volta sul posto hanno chiesto aiuto.

Le squadre emiliane e toscane del Soccorso alpino e speleologico si sono messe in azione nel pomeriggio di sabato e anche questa volta le condizioni meteo (forte vento di ricaduta) non hanno permesso agli elicotteri di portare le squadre in quota. I tecnici in serata hanno portato in salvo i compagni che si trovavano assieme alla salma e questa mattina le operazioni di recupero hanno coinvolto l’elisoccorso Pegaso che però ha dovuto lottare contro un forte vento. La salma verrà quindi recuperata esclusivamente con l’ausilio dei tecnici del Soccorso Alpino, che provvederanno al recupero da terra.

«I tentativi dell’elicottero in ogni caso stanno proseguendo. Adesso sta tentando Pegaso 1 in assetto Sar per ridurre al minimo il peso del mezzo che deve fronteggiare un forte vento» fa sapere il Soccorso alpino.

Più informazioni su