Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Centrodestra e M5s al Pd, Caffaz: «Noi “destra pericolosa”?». E Martinelli: «Arroganza piddina»

I due rappresentanti di punta delle coalizioni rispondono a quanto emerso nelle ultime ore dopo le dichiarazioni della candidata dem Serena Arrighi

Più informazioni su

CARRARA – Gli strali contro il Pd arrivano dal centrodestra e dalla coalizione M5s-Rifondazione-Articolo 1. Dopo la presentazione della candidata a sindaco dei dem, Serena Arrighi (qui), due rappresentanti di punta delle coalizioni rispondono a quanto emerso nelle ultime ore. La candidata, infatti, da un lato ha chiuso le porte a possibili alleanze col Movimento 5 Stelle, e dall’altra ha affermato di voler «contrastare la destra sovranista e pericolosa». A stretto giro le risposte dei due esponenti di punta delle due coalizioni.

«Il Pd carrarese e i suoi pochi alleati – ha replicato Caffaz, candidato sindaco del centrodestra – alla conferenza di presentazione della candidata a sindaca di ieri (che, come al solito, nella sostanza, non hanno fatto parlare), hanno dichiarato, testualmente: «I nostri avversari sono la destra, quella pericolosa, populista e sovranista». Vi sembra questa la faccia di un esponente della “destra pericolosa”?» ha scritto Caffaz sui social postando la foto che riportiamo qui sopra. «A pensarci bene però hanno ragione, perché corrono il “pericolo” di stare altri cinque anni all’opposizione» ha concluso.

«Niente di nuovo – ha invece replicato Martinelli sui social – se non la solita sciocca e imprudente arroganza piddina. Ben presto la candidata a sindaco inizierà davvero a girare per la città e si renderà immediatamente conto dei motivi per cui il buon Brizzi (il segretario comunale del Pd, ndr) è dovuto andare fuori provincia per trovare qualcuno che mettesse la faccia su questo spericolato tentativo di restaurazione. I luoghi e le situazioni in cui è evidente lo scempio provocato dal Pd e dai suoi alleati in città sono talmente tanti e gravi che i fumosi giudizi del segretario piddino saranno spazzati via da un funesto pensiero».

«Il pensiero di non essere stati bravi, capaci e intelligenti come ancora boriosamente si racconta a Carrara di essere diventerà una certezza. Molto presto la spocchia, la superficialità e la superbia – ha concluso il vicesindaco pentastellato – lasceranno spazio alla sensazione di poter incorrere in altre brutte sorprese elettorali, sensazione che sarà sempre più forte. Man mano che si troveranno a confrontarsi sui temi, sarà chiaro quanto e come questa amministrazione è intervenuta sul lapideo, sulla gestione dei rifiuti, sull’edilizia scolastica, sull’assetto del territorio. Temi fondamentali su cui il Pd non ha ”visto la palla”. Anzi. Evidentemente alla segreteria Pd il 2017 non ha insegnato nulla».

Più informazioni su