Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

C’era una volta la Serie A: le origini della Vvf Grassi Massa

Mario Roni, Alfredo Iacopini, Pierluigi Bellè e Riccardo Roni sono nostri ospiti nel raccontare le origini di quella fantastica avventura culminata con la promozione del 1976 in Serie A. Dall'orologio rotto nella palestra dell'istituto del Toniolo alle trasferte con le sirene dei vigili del fuoco.

MASSA – Si sà, le piccole aziende di stampo familiare sono sempre le più romantiche. Generazioni e generazioni che dedicano la loro vita nel coltivare l’eredità a chi li seguirà. Cosa c’è di più bello di andare in bottega, a prendere il pane, e trovare dai nonni ai nipoti che portano avanti, chi più o chi meno, la baracca? Ma se queste realtà non sono poi così rare nel mondo del commercio al dettaglio, viene molto più difficile ritrovare famiglie intere all’interno di società sportive e relative squadre. Proprio per questo, la storia della squadra di pallavolo del gruppo sportivo dei vigili del fuoco Adamo Grassi di Massa è così speciale. Perchè, come già vi avevamo anticipato (qui), la storia di quella squadra e della Serie A, raggiunta esattamente 45 anni fa, è una storia “homemade”.

Rubrica Pallavolo Grassi Massa Serie A - Copertina Podcast

Partendo dalle origini di quel gruppo, non si possono non riprendere le parole dei protagonisti, più in particolare di Riccardo Roni, abile palleggiatore che grazie alle sue giocate ha contribuito, non poco, alla promozione del 1976: «Eravamo come diversi gruppi familiari, formati da legami di sangue, ma anche e soprattutto affettivi, ritrovati insieme», ha dichiarato ai microfoni del nostro podcast. Ma, per fare un passo indietro, quel sangue di cui ha parlato Riccardo lo ritroviamo metaforicamente nelle battaglie all’ultimo respiro dei campionati scolastici di quegli anni e in quelle partite di pallavolo, rigorosamente con due palleggiatori al centro, così agguerrite da fare invidia ai derby più caldi dello sport professionistico.

A rivaleggiare, in quelle partite, erano la squadra del Liceo Scientifico Enrico Fermi e quella dell’Istituto di Istruzione Superiore del Toniolo. I protagonisti di quei match erano gli stessi che, da lì a qualche anno, si sarebbero ritrovati catapultati nella massima categoria nazionale, quasi senza accorgersene. Un po’ come Mario Roni, fratello di Riccardo e storico centrale della Grassi Massa, che tra una lezione e l’altra del Professor Borzoni, fu catapultato nel mondo della pallavolo. Con un intoppo, però: «Noi ci allenavamo la sera, ma la mattina alle 8 il Toniolo doveva aprire e quindi la palestra doveva essere linda. – ha raccontato nell’episodio del podcast – I professori stavano lì con noi per assicurarsi che non facessimo danni. Io, purtroppo, nell’andare a schiacciare ruppi l’orologio della scuola e la cosa mi costò diversi mesi di “squalifica” dalla squadra. Persi più di metà campionato».

Sì, perchè, in quella squadra, i risultati sul campo venivano dopo di quelli a scuola. E perciò, prima di caricare borsoni e scarpette sulle Jeep dei vigili del fuoco e partire, letteralmente, a sirene spiegate verso il trasandato campo di turno, il professor Borzoni passava, uno ad uno, da i suoi colleghi per conoscere il rendimento dei suoi atleti. E non si limitava a loro, perchè dalle sfide dei tornei scolastici, il Liceo Fermi portò i suoi valorosi elementi a quella squadra, come Gigi Bellè e Alfredo Iacopini, e il professor Borzoni era chiaro: con i 5 in pagella non si entra in palestra, nessuno escluso.

Sarà per quello, sarà per i tempi diversi, la vera forza di quel gruppo stava nell’amicizia, fuori e dentro il campo. Su quel parquet venivano passati weekend interi, sacrificando settimane bianche e serate in discoteca. Dagli avversari si imparava e si anticipavano i tempi. Dai compagni, invece, sembrava di stare in un’unica grande famiglia. Una famiglia tuttaa del posto fatta di amore e passione.

Le cose da raccontare sarebbero veramente tante, perciò chi meglio dei protagonisti per farlo. Nel nuovo episodio del podcast “C’era una volta la Serie A”, Mario Roni, Riccardo Roni, Alfredo Iacopini e Gigi Bellè si sono raccontati e hanno raccontato la Grassi Massa, dalle prime trasferte sul campo di Santa Croce, alle influenze giapponesi nel gioco di Borzoni, passando da alcuni strani rituali nella caserma dei vigili del fuoco per cacciare la sfortuna.

Il podcast è online su YouTube, nel canale Il Volley Massese, su Spotify, Apple Podcasts e Google Podcasts.
Ecco i link:
YouTube: https://www.youtube.com/playlist?list=PLH31AEWmGcjPnPaV0zaWiAtMkx55FXihH
Spotify: https://open.spotify.com/show/6A1BrWiVrA6zPCoMBjVflD
Apple Podcasts: https://podcasts.apple.com/us/podcast/cera-una-volta-la-serie-a/id1561519984?uo=4
Google Podcasts: https://www.google.com/podcasts?feed=aHR0cHM6Ly93d3cuc3ByZWFrZXIuY29tL3Nob3cvNDg2MDQ4OS9lcGlzb2Rlcy9mZWVk