LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Massese beffata in Coppa: in finale va il Cenaia con una vittoria ai supplementari

Gambini (all 110') e Cutroneo (113') condannano i bianconeri ad un'amara sconfitta in semifinale

Atletico Cenaia-Massese 2-0 dopo i tempi supplementari
Atletico Cenaia: Serafini; Rossi; Tammar; Papini; Malara; Fariello; Freschi; Caciagli; Cutroneo; Remedi; Puccini. A disposizione: Simoncini; Bertuccelli; Cecchetti; Carlucci; Rossi; Baessio; Degli Esposti; Gambini; Fornaciari. Allenatore sig. Massimo Macelloni.
Massese: Leone; Bennati; Battistoni; Lucaccini Riccardo; Cartano; Rudi; Fall; Bonini Luca; Turini; Papi; Bonini Mattia. A disposizione: Bianchi; Bertacchini; Manfredi; Dell’Amico; Galloni; Lucaccini Francesco; Franzese. Allenatore sig. Rino Lavezzini.
Arbitro sig. Alban Zadrima (sezione di Pistoia); 1° assistente sig. Fabio Cerofolini (sezione di Arezzo); 2° assistente sig. Luca Laganà (sezione di Siena).
Marcatori: 110′ Gambini, 113′ Cutroneo.

CENAIA – Il 2022 calcistico della Massese inizia con una beffa nella tanto attesa semifinale di Coppa Italia Eccellenza giocatasi allo stadio “Vittorio Pennati”, campo dell’Atletico Cenaia. I bianconeri di mister Lavezzini reggono per tutta la partita e trascinano la sfida ai supplementari, con due risultati su tre disponibili per staccare il pass per una finale che avrebbe potuto cambiare le sorti di una stagione complicata. Ma a 10 minuti dal fischio finale, sono i pisani a timbrare il cartellino e ad aggiudicarsi un viaggio a Firenze per cercare di scrivere la storia contro la vincente di Fortis Juventus-Lastrigiana, in programma mercoledì 9 febbraio.

Alla fine, sono Gambini (all 110′) e Cutroneo (113′) gli eroi della frazione di Crespina Lorenzana. Una finale, per i verde-arancio, storica. Una delusione, per i bianconeri, difficile da digerire. Non resta che concentrarsi sul campionato che riprenderà domenica prossima, 13 febbraio, quando a fare visita agli uomini di Lavezzini sarà lo Zenith Prato.

Gli apuani dovranno ripartire dalla vittoria contro il River Pieve, ormai di due mesi fà, per continuare la rincorsa alla zona play-off. Al vertice, proprio mentre i bianconeri si giocavano la Coppa, la Lastrigiana ha avuto la meglio della capolista Tau nel recupero del big match del girone, di fatto riaprendo il campionato.