Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

La Massese mastica amaro ma Lavezzini non demorde

Questo pomeriggio è previsto l’incontro tra i giocatori e la società. Da oggi aperto il mercato invernale

Più informazioni su

MASSA- Una sconfitta, quella sul campo della capolista Tau Calcio, che lascia l’amaro in bocca. La squadra ha espresso un buon calcio, avendo più occasioni, soprattuto nel primo tempo, e perdendo la gara soltanto per due episodi sfavorevoli. Come spesso succede il risultato è venuto dal cinismo della squadra col vento in poppa e dalla sfortuna e negatività della formazione che non sta vivento un buon periodo. Ma la prestazione c’è stata e se così è solo questione di tempo, la ruota gira e la continuità di risultati necessariamente arriva. Dodici punti dalla vetta sono molti ma adesso non c’è da guardare in alto, ciò che serve è trovare fiducia e unione d’intenti, a partire dai “problemi” che ci sono stati all’interno del gruppo squadra la passata settimana, in prospettiva della odierna riapertura del mercato. Questo pomeriggio dovrebbe esserci un incontro con la proprietà nel quale i giocatori potrebbero chiedere garanzie, o cosaltro, e successivamente decidere se abbandonare il progetto o meno. In questo momento dalla società non trapela nulla e le voci sono molte, come quelle relative ad una messa in vendita, anche se quest’ultima sembra un’ipotesi senza fondamenta. E’ più probabile che l’entourage del presidente Nepori resti fino in fondo al campionato, con mister Lavezzini e la squadra che col mercato potrebbe avere uscite ma anche entrate.

Non si esprime in merito il neo mister Lavezzini che giustamente non vuol parlare di ciò che non riguarda il campo. Il tecnico ha dichiarato di aver visto una bella prestazione ad Altopascio e di esser soddisfatto della reattività della squadra. La sua speranza è che non vada via nessuno perchè è convinto che se resteranno tutti la Massese potrà rialzarsi e puntare almeno ai playoff. Queste le sue ultime parole: “Se verrà fatto un programma a lungo termine la Massese potrebbe tornare al posto che spetta a un capoluogo di provincia”.

Più informazioni su