Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Gori dal dischetto pareggia Franzese. La nuova Massese di Lavezzini fermata dal Montecatini

Esordio stagionale per il nuovo allenatore bianconero sul campo del Montecatini. Franzese prima fa sognare poi spreca la palla vittoria a 8 minuti dal termine

Più informazioni su

Valdinievole Montecatini – Massese, 7° Giornata Eccellenza Toscana Girone A – Stadio Comunale “Mariotti” di Montecatini
Valdinievole Montecatini: Petroni; Isola; Benvenuti; Mariotti; Giglio; Granucci; Marseglia; Benvenuti L.; Moscardi; Gori; Antonelli. A disposizione: Santi; Fanti; Cipriani; Paduano; Perlongo; Ortu; Malih; Diop; Tempestini. Allenatore sig. Ciro Mucedola.
Massese: Barsottini; Battistoni; Lucaccini F.; Lucaccini R.; Zambarda; Garcia; Manfredi; Fall; Franzese; Papi; Soumahoro. A disposizione: Leone; Bennati; Baldini; Bonini L.; Bonini M.; Cartano; Casalini; Carlini. Allenatore sig. Rino Lavezzini.
Arbitro: sig. Fabio Rinaldi sezione di Novi Ligure.
Marcatori: 10′ Franzese (Ma); 73′ Gori (rigore)(Mo)

MONTECATINI – Esordio stagionale sulla panchina della Massese per Rino Lavezzini sul campo del Valdinievole Montecatini, in quella che, alla settima di andata del girone A di Eccellenza Toscana, è già una sfida delicatissima per i bianconeri. Con la bufera che ha investito il capoluogo apuano nell’ultima settimana (prima le dimissioni di Gassani poi quelle del direttore Pantera), il match in terra pistoiese presentava delle insidie più grandi di quelle espresse dalla classifica che vedeva i biancoazzurri dietro di due punti.

Lavezzini era stato chiaro in conferenza: non c’è tempo per cambiare radicalmente la squadra, dobbiamo solo portare tranquillità. E cosi è stato, la Massese è scesa in campo con i soliti noti e con il solito modo di giocare tipico di Matteo Gassani. E dopo 10 minuti, un lancio lungo della difesa è stato prima addomesticato e poi concretizzato da Franzese, che ha fatto valere la sua tecnica e la sua fisicità per portare avanti gli ospiti. La Massese, dopo il gol del vantaggio, tiene botta e non permette ai padroni di casa di reagire, fino al trentesimo minuto quando è Benvenuti ad impegnare Barsottini da fuori area. I bianconeri non sembrano lucidissimi ed entrano nel secondo tempo stanchi, tolto un bel fraseggio tra Franzese e il mago Papi, i biancoazzurri sono padroni del campo e a riportare la partita in parità è l’ex della domenica: Gabriele Gori. Il fantasista e capitano della nazionale di beach soccer prima si conquista un rigore dopo una splendida serpentina tra le fila della difesa massese, poi spiazza Barsottini dagli 11 metri. Alla fine, il pareggio è il risultato più giusto per una partita equilibrata e senza grandi emozioni, ma ad avere il match point è stata la Massese. A circa 8 giri d’orologio dalla fine della partita, Soumahoro salta due uomini sulla trequarti e poi pesca Franzese con un passaggio illuminante. Il panzer bianconero è da solo contro Petroni, lo salta ma deposita fuori la palla, senza centrare la porta sguarnita.

La Massese torna da Montecatini con 8 punti in classifica, pericolosamente in zona play-out appaiata con la San Marco Avenza. Adesso, mister Lavezzini avrà 7 giorni per portare le sue idee e la sua voglia di fare per cercare di svoltare una stagione che rischia di diventare sempre più complicata. L’appuntamento è per domenica 21 novembre, alle 14.30, tra le mura amiche del “Gianpiero Vitali” contro il Castelnuovo Garfagnana, ultimo in classifica.

Più informazioni su