Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Zenith-Massese, Baldini: “Occasione per capire dove vogliamo arrivare”

Tutto pronto per il big match di domenica 10 ottobre che vedrà confrontarsi due formazioni costruite per stare nei piani alti della classifica

Più informazioni su

MASSA- Tutto pronto per il big match di domenica 10 ottobre che vedrà confrontarsi due formazioni costruite per stare nei piani alti della classifica ed entrambe vittoriose nella prima giornata di campionato, lo Zenith e la U.S Massese 1919. I ragazzi di mister Gassani si sono allenati con grande intensità, consci della difficoltà della partita che li attende ma sicuri e molto concentrati su quello che dovranno fare, nonostante alcune assenze per infortunio.

Come di consueto leggiamo le parole di presentazione partita dell’ex bomber e oggi addetto stampa bianconero Guglielmo Baldini: “È una squadra costruita appositamente per vincere, come hanno dichiarato proprio loro, ma noi li andremo ad affrontare a viso aperto consci delle nostre potenzialità, anche se loro giocano per vincere il campionato noi ci impegneremo come sempre, scenderemo in campo come sempre, perchè questa partita deve essere anche l’occasione per capire dove vogliamo arrivare. Anche a questo giro, così come accaduto domenica scorsa nello scontro casalingo al cardiopalma terminato 4-3 contro il River Pieve, la Massese si presenterà con diversi indisponibili per infortunio, cosa che potrebbe mettere in difficoltà chiunque affrontasse una squadra costruita per vincere. Noi non dobbiamo trovare nessun tipo di scusa, anche se questa volta abbiamo nuovamente degli infortunati. I vincenti infatti producono soluzioni, i perdenti invece trovano solo delle scuse, abbiamo la fortuna nonostante gli assenti di avere diversi giovani validi, che chiamati in causa nel momento del bisogno hanno dimostrato buone cose aiutando tutta la squadra e spingendo verso il risultato. Coscienti che nella partita contro il Pieve qualcosa è stato fatto in modo errato abbiamo lavorato su questi errori e sulla mentalità di squadra, tutti fattori che possono essere migliorati con impegno e dedizione.”

Più informazioni su