Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese, la corte d’appello federale assolve tutti e la squadra si scalda per il Perignano

In conferenza stampa il direttore Pantera ha commentato la notizia dell'assoluzione: «Motivo d'orgoglio, ma non mi fermerò qui. Sono parte lesa, andrò fino in fondo». Domenica, però, tutti a Perignano per un big match dai sapori da quarta serie. Gassani: «Loro sono una squadra apprezzatissima, noi stiamo accorciando i tempi di crescita»

MASSA – Poco prima che al “Gianpiero Vitali” di Massa iniziasse la consueta conferenza stampa pre-partita, il direttore generale della Massese, Dario Pantera, ha dato l’annuncio: in giornata, la società bianconera ha ricevuto dai propri avvocati la notizia che stava aspettando da mesi, ovvero la fine del capitolo iniziato con la causa federale intentata dall’ex Cella e che, inizialmente, aveva portato a squalifiche pesantissime per Pantera, Gassani e Nepori, oltre che ad una multa per la società. Oggi, la corte federale d’appello della Figc ha definitavamente assolto i tre alfieri massesi e la società, sollevando il caso e sottolineando come sia la Massese, sia i propri tesserati siano parte lesa della vicenda.

«Questa sentenza è motivo d’orgoglio per me. – ha dichiarato in conferenza Dario Pantera – Ma io non mi fermerò a questa sentenza, ma visto che sono stato riconosciuto come parte lesa, andrò fino in fondo a tutta la faccenda. Continuerò la mia battaglia legale con quelli che hanno tentato di farmi apparire davanti alla mia città, ai miei amici e ai miei nemici in un modo che non mi rappresenta».

Passando, invece, al calcio giocato, i pensieri di “the big” Pantera sono concentrati sull’importantissima sfida di domenica. Alle 15.00, infatti, la Massese farà visita al Fratres Perignano, squadra con cui condivide la vetta del girone A di Eccellenza Toscana e che nelle precedenti sfide interne non ha subito neanche una rete. Insomma, un vero e proprio big match, in vista del quale capitan Zambarda ha ripreso gli allenamenti dopo i fastidi delle scorse settimane. «Sono tornato in gruppo, le mie sensazioni sono più che positive. – ha detto Matteo Zambarda in conferenza – La squadra è pronta per la delicata sfida che andremo ad affrontare domenica. Le prossime 3 sono partite di importanza vitale, ma noi affrontiamo partita dopo partita, senza guardare calendari. Una volta che noi scendiamo in campo la domenica e si vince, abbiamo fatto il nostro. La classifica non la guardiamo».

Anche mister Matteo Gassani non vuole distrazioni, d’altronde: «Il Perignano è una delle squadre più apprezzate del girone. – ha detto “il diavolo in conferenza – Tanti anni che giocano insieme, hanno un’idea precisa di gioco, molto aggressivo basato sull’attacco dello spazio. Ogni anno si migliorano, nonostante abbiamo perso Kouko e Prince, hanno preso Sciapi e Remedi. La classifica non mente mai. Domenica si affronteranno due grosse squadre. Noi stiamo accorciando i tempi di crescita, nettamente. Secondo me, contro il Tuttocuoio abbiamo dato a tutti una grande prova di forza. Abbiamo imparato, in questi mesi, a essere più sereni, a gestire meglio i momenti di vantaggio».

La difficoltà, per gli aquilotti apuani sarà aumentata dai tanti infortuni che stanno colpendo la rosa, figli anche dell’inattività forzata degli scorsi mesi: «Io non amo fare pre-tattica. Rudi e Prince hanno avuto dei problemi e stanno lavorando a parte. – ci dice mister Gassani – Zambarda e Michelotti stanno rientrando ora, mentre Kouko e Prete non si sono ancora allenati. I primi 4 verranno valutati di giorno in giorno. Questa è una settimana difficile, ma non è facile tornare dopo così tanti mesi di stop forzato». «»