LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Nicolas Schiavi è il nuovo centrocampista della Carrarese

Dopo il comunicato di rescissione consensuale con Luca Berardocco, la società azzurra annuncia l'arrivo del centrocampista ex Juve Stabia che ha firmato un contratto biennale

CARRARA – Dopo il comunicato di rescissione consensuale con Luca Berardocco, la Carrarese annuncia l’arrivo del suo sostituto e si tratta di Nicolás Adrián Schiavi. Il centrocampista ex Juve Stabia ha firmato un contratto biennale (30.06.2024). Il calciatore 1995, natio di Rafaela (Argentina), è cresciuto calcisticamente nel Novara e ha vestito, tra le altre, anche le maglie del Modena e del Cuneo raggiungendo 156 presenze nei professionisti con 17 realizzazioni all’attivo. Il mediano sudamericano può vantare anche 36 apparizioni in serie B con 4 marcature indossando la maglia del Novara. Nicolas è calciatore di qualità che trova la propria posizione ideale come mezz’ala di qualità o regista capace di organizzare con qualità il gioco sfruttando anche la rapidità del baricentro basso che facilita i calciatori brevilinei del genere.

Ecco le prime parole del talento argentino dopo il suo arrivo a Carrara: “La scelta di giocare per la Carrarese nasce per la convinzione di poter essere una squadra che possa dare fastidio a tutti. Lasciamo volentieri agli altri i galloni dei favoriti, a noi deve interessare lavorare e migliorare di partita in partita senza pensare oltre. Giocare in realtà come Novara e Castellammare di Stabia aiuta a far crescere convinzioni e autostima trasmettendo un bagaglio di esperienza che mi verrà utile anche alla Carrarese. Come posizione in campo, mi piace essere al centro del gioco e posso dire che dieci metri più avanti o indietro cambia poco. A livello di caratteristiche, mi piace giocare la palla e cercare giocate che possano valorizzare i movimenti senza palla dei compagni. Con il mio destro cerco di trovare il goal con conclusioni dalla media distanza senza paura o timore di sbagliare e in certe partite può essere importante. Mancano ancora più di due settimane alla prima partita ufficiale ma sono certo che ci faremo trovare preparati.”