LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Colpo in difesa per la Carrarese: arriva Carlo Pelagatti

Il classe 1989 si legherà ai colori azzurri con un contratto valido sino al 30.06.2023 con opzione di prolungamento per un'ulteriore stagione sportiva

CARRARA – La Carrarese, nella giornata odierna, ha messo a segno un’importante colpo di mercato rafforzando il reparto arretrato. Infatti la società azzurra ha ufficializzato di aver raggiunto un accordo con il calciatore Carlo Pelagatti che si legherà ai colori azzurri con un contratto valido sino al 30.06.2023 con opzione di prolungamento per un’ulteriore stagione sportiva. Il difensore aretino è un classe 1989 dalla grande esperienza e maturità potendo vantare anche 56 presenze in Serie B con le maglie di Ascoli e Cittadella. Sono invece oltre 270 le presenze in Lega Pro indossando, tra le altre, le maglie di Catania e Padova, con cui è stato protagonista nell’ultima stagione in diciannove occasioni andando anche a segno in una circostanza. Inoltre ha disputato andata e ritorno con la maglia bianco-scudata nella finale playoff persa con il Palermo lo scorso giugno. Finale playoff che il forte difensore ha raggiunto anche nella stagione 2020/21 senza dimenticare anche la semifinale playoff relativa al campionato 2018/2019 ottenuta con l’Arezzo.

Ecco le prime parole del nuovo centrale difensivo azzurro: “In questo momento della mia carriera risponde alle mie ambizioni una piazza come Carrara. Sono convinto che possa proseguire la striscia degli ultimi anni in cui ho sempre partecipato ai playoff da protagonista arrivando, un po’ come me, in fondo o quasi poi, talvolta, sono i dettagli a fare la differenza ma l’importante è stare a certi livello con prestazioni importanti. Ebbene, a Carrara l’obiettivo sarà giocare per stabilirci più in alto possibile anche perché già nel primo allenamento ho potuto apprezzare che tutti i ragazzi, oltre che buoni calciatori, sono ottimi ragazzi e, per mia esperienza personale, posso tranquillamente dire che se si crea alchimia nessun risultato è precluso visto e considerato anche il livello dello staff tecnico che conosco per averlo già avuto ad Arezzo. A livello di ruolo sono un difensore centrale di piede destro che può giocare a tre o a quattro dietro cercando l’ anticipo sull’attaccante comunque provando ad impostare dal basso con la palla che non deve essere buttata ma giocata, come vuole mister Alessandro Dal Canto. E’ chiaro che in questo momento non si possono fare previsioni, il mercato è nel suo pieno e non sono definite le composizioni dei gironi ma ai tifosi dico di credere in noi perché sta nascendo qualcosa di interessante.”