Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Di Natale: «Abbiamo giocato con personalità e meritavamo la vittoria» foto

L'allenatore azzurro: «Ricordiamoci che di fronte avevamo la prima della classe che non è riuscita a creare grosse occasioni da goal». Semprini e Tunjov: «Grande prestazione ma ora testa al Montevarchi per cercare di vincere»

CARRARA – Al termine di Carrarese – Reggiana (1-1) nella sala stampa dello stadio dei Marmi si presentano mister Antonio Di Natale, il terzino destro Alessandro Semprini e l’autore del goal del pareggio Georgi Tunjov. Tutti e tre i soggetti intervenuti sono estremamente soddisfatti della prestazione visto il calibro dell’avversario.

Riportiamo le dichiarazioni dell’allenatore azzurro e dei due giocatori.

Mister Antonio Di Natale: “Siamo scesi in campo con grande determinazione e convinzione, abbiamo giocato con forte personalità senza aver paura di condurre il gioco costruendo con un palleggio pulito dal basso e verso destra e sinistra. Alla Reggiana abbiamo poi creato grossa difficoltà quando siamo andati in verticale con Petrelli che ha avuto una buona chance e poi, facendo scorrere avanti e indietro il pallone con cambi gioco abbiamo costruito due super occasioni con Doumbia che di testa ha chiamato, prima, al grande intervento il portiere reggiano poi con un’altra “zuccata” ha sfiorato la parte alta della traversa. A livello difensivo non abbiamo sofferto la loro qualità e la padronanza tecnica ma tatticamente sugli esterni siamo stati bravi a non dare loro velocità ed ampiezza. Nel secondo tempo i ragazzi di mister Diana hanno provato ad alzare la pressione ma non ci sono stati mai grossi problemi a contenere le offensive avversarie. Anzi, con Doumbia abbiamo sfiorato il vantaggio ma non siamo stati cinici. Poi, un classico del calcio, infatti al goal fallito è seguito il goal subito nell’unica sbavatura di posizione della nostra difesa. La squadra, però, non si è abbattuta ma con forza mentale e tecnica si è riversata in avanti alla ricerca di un pari che sarebbe stato più che meritato ed abbiamo raggiunto con un piazzato di balistica notevole di Tunjov. Ricordiamo sempre che di fronte avevamo la prima della classe che non è riuscita neppure a reagire non creando nulla di altro anche perché l’inerzia della gara, negli ultimi 15 minuti, è stata dalla nostra parte ed abbiamo chiuso in crescendo come a Pescara. Ai punti, come occasioni, ci siamo fatti preferire e ciò rende merito al buon lavoro che tutti stiamo conducendo. È importante vedere che crediamo in quello che facciamo e riusciamo ad essere equilibrati e propositivi. Infine ringrazio i tifosi presenti allo stadio e sono convinto che presto anche altri torneranno ad incitare i ragazzi visto il percorso positivo che stiamo portando avanti da almeno due mesi”.

Il calciatore Alessandro Semprini: “Una super partita di una Carrarese che non ha mostrato nulla di meno della capolista. Le occasioni maggiori sono di nostro marchio e nell’unica vera disattenzione ci hanno castigato. Dal campo, la sensazione è che non si potesse perdere una partita del genere e meno male Tunjov ha trovato un goal strepitoso dai trenta metri. Personalmente, sono in crescita fisica ed in fiducia e dopo tanta inattività avevo bisogno di intensità negli allenamenti e ritmo partita trovando tutto questo a Carrara. È vero che non perdiamo e che prendiamo pochissimi goal ma dobbiamo fare di più già a Montevarchi per cercare di vincere, solo così riusciremo a scalare posizioni di classifica”.

Il calciatore Georgi Tunjov: “Il goal è stato bello ma soprattutto importante per ottenere un pareggio che non rende merito della grossa partita che abbiamo disputato. Il calcio da fermo in porta è parte del mio bagaglio tecnico e ci provo sempre perché i piazzati sono un fattore nel calcio di oggi e se risulta decisivo come oggi ancora meglio. Oggi, ho giocato trequartista e poi mezz’ala ed ho sempre provato a giocare per la squadra con corsa e qualche giocata per imbeccare Petrelli e Doumbia. Adesso siamo già con la testa a Montevarchi per allungare la striscia con una vittoria”.