LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Di Natale: «Prova maiuscola di fronte ad una big. Meritavamo i tre punti»

L'allenatore azzurro: «Vettorel non ha compiuto un intervento degno di nota. Ora testa alla sfida con la Reggiana che va preparata con applicazione, attenzione e disponibilità da parte di tutti»

PESCARA – E’ un Antonio Di Natale estremamente soddisfatto quello che si presenta in sala stampa dopo il meritato pareggio (1-1) contro il Pescara. L’allenatore, dopo un’attenta analisi della partita, ha voluto complimentarsi con i suoi giocatori per l’ottima prestazione.

Ecco le parole del condottiero azzurro.

Mister Antonio Di Natale: “I ragazzi hanno disputato un signor primo tempo in cui siamo partiti alla grande con palleggio stretto e di qualità e sfruttando l’ampiezza del campo con diverse incursioni, soprattutto sulla corsia di destra. Con Battistella siamo andati vicini al goal del vantaggio solo dopo dieci minuti ma la sua conclusione è uscita dallo specchio per questione di centimetri.
Non abbiamo concesso niente al Pescara, non consentendo agli abruzzesi nemmeno di uscire “puliti” in costruzione ed impedendo quasi tutte le linee di passaggio. Unico torto di questa ottima prima frazione non aver affondato e aver rifinito nel modo giusto quelle due o tre “strappate” che abbiamo avuto poi il calcio è malefico e con un mezzo tiro in porta i nostri avversari hanno trovato un goal che, probabilmente, avremmo meritato noi ed invece abbiamo chiuso sotto immeritatamente.
Nella ripresa siamo scesi in campo con la solita personalità del primo tempo, senza paura ci siamo buttati in avanti alla ricerca del pari che non è arrivato solo per un prodezza di Sorrentino che ha compiuto un miracolo su Petrelli parando una conclusione scagliata da dentro l’area piccola.
Con grande abilità poi, in una delle diverse transizioni effettuate siamo stati capaci di costruire un’azione tutta verticale ben rifinita da Energe e conclusa con un tocco di qualità da Petrelli, un ragazzo che si è subito ben inserito nel gruppo e sta entrando da protagonista nei nostri meccanismi.
La misura del tipo di prestazione che abbiamo fatto la si trae anche dalla mancata reazione dei padroni di casa alla nostra marcatura e da un certo rammarico di non aver portato via, addirittura, i tre punti che sarebbero stati meritati per il maggior numero di occasioni e per la qualità della coralità del gioco nonché per alcune giocate individuali di ottimo livello senza considerare che Vettorel non ha compiuto un solo intervento degno di nota.
Una partita del genere regala quel passo in avanti che auspicavo alla vigilia e che è arrivato anche grazie al buon ingresso dei subentrati che hanno fornito un buon contributo alla causa.
Ringrazio la squadra per quello che è stata brava a mostrare con una prova maiuscola di tutti di fronte ad un Pescara molto forte ma , adesso, cerchiamo di guardare già ad un’altra sfida di cartello con la Reggiana che andrà affrontata dopo esserci riposati e preparandoci con il solito grado di applicazione, attenzione e disponibilità”.