Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Carrarese: arriva il primo rinforzo. Ufficiale il ritorno di Berardocco

Il centrocampista azzurro: «Tornare qui è stata una mia scelta perché mi sono trovato bene nella mia prima esperienza. Il centrocampo a 3 è il mio habitat naturale»

CARRARA – Dopo una lunga trattativa,  la Carrarese finalmente perfeziona l’acquisto di Luca Berardocco. Per il neo centrocampista si tratta di un ritorno, infatti ha già vestito la casacca azzurra nella stagione 2015/2016. In quel campionato, travagliato dal punto di vista societario e culminato con il fallimento ma interessante e soddisfacente sul piano sportivo, il regista nativo di Pescara collezionò 29 presenze realizzando anche una rete. D’ora in poi, sebbene abbia caratteristiche tecniche e fisiche diverse, Luca Berardocco avrà il difficile compito di sostituire Andrea Luci in mezzo al campo.

Carrarese Calcio 1908 – si legge nel comunicato – rende noto di aver perfezionato, a titolo definitivo, dalla S.S. Juve Stabia l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Luca Berardocco che si legherà ai colori azzurri con un contratto sino al 30.06.2024. Il centrocampista pescare è 174 centimetri per 70 kilogrammi di fosforo al centro del campo. Il metronomo abruzzese ha collezionato in carriera 270 gare nel professionismo trovando la rete in 20 occasioni. Luca ha già indossato la maglia azzurra nella stagione sportiva 2015/16 con 29 presenze ed una rete all’attivo mentre nella prima parte della stagione sportiva in essere è stato protagonista con 18 partite in cui ha avuto modo di trovare il piacere di trafiggere la porta avversaria in una circostanza.

Riportiamo anche le prime parole da centrocampista azzurro di Luca Berardocco: “Una bella opportunità quella che mi è capitata, perché tornare a Carrara mi riempie di gioia e mi regala grandi motivazioni. Ho ricevuto altre offerte ma sono voluto tornare qui, è una mia scelta, già conosco la piazza anche perché mi sono trovato bene nella mia prima esperienza in maglia azzurra e voglio cercare di fare il bis migliorando, perché no, quanto con gli ex compagni siamo stati in grado di gare di fare sei stagioni fa. In più, mi sento responsabilizzato perché raccolgo il ruolo di un mostro sacro come Andrea Luci e questo non può che spingermi a impegnarmi al massimo e mostrare la mia migliore versione. In mezzo al campo, in un centrocampo a tre come quello schierato da mister Antonio Di Natale, credo di trovare il mio habitat naturale. Per caratteristiche, mi piace farmi vedere dai compagni per ricevere palla provare il fraseggio corto o il lancio lungo cercando anche di conferire ritmo e dinamicità nella zona centrale del campo. La prima parte di stagione della Carrarese è stata, tutto sommato, positiva ma nel girone di ritorno non dobbiamo farci trovare impreparati rimanendo agganciati in zona playoff potendo raggiungere, perché no, anche posizioni più importanti di quelle attuali. La società è seria, la squadra ed il mister sono di valore e quindi occorre solo prendere sempre più fiducia e cercare di vincere più partite possibili.”