Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Viterbese 0-0 Carrarese, le pagelle: Mazzarani spento, Luci giocoliere

Il trequartista ex Livorno fatica a trovare la giusta posizione mentre il capitano azzurro recupera la sfera con un colpo di tacco mandando "al bar" tre avversari

CARRARA – Il girone di andata della Carrarese termina con un pareggio a reti bianche allo stadio Enrico Rocchi di Viterbo. Ad inizio match gli azzurri partono forte con un’occasione da goal clamorosa: Tunjov dalla sinistra crossa perfettamente, la sfera arriva in area piccola ma Doumbia in spaccata calcia a lato. Sono gli uomini di Di Natale a tenere il pallino del gioco ed infatti alla mezz’ora vanno vicini nuovamente al goal con un colpo di testa di Kalaj che esce di poco. Nella ripresa l’agonismo aumenta, l’incontro è spezzettato per i numerosi falli e l’unica azione da goal importante è il tiro di Capanni dal limite dell’area che esce alla destra di Vettorel. Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro.

I voti agli azzurri scesi in campo nel pomeriggio:

VETTOREL 6,5: dà sicurezza al reparto arretrato con precise ed efficaci uscite in presa alta. Si fa trovare pronto sulla conclusione dalla distanza di Volpicelli.

SEMPRINI 6: partita senza infamia e senza lode. Gestisce senza grosse difficoltà Murillo.

ROTA 6,5: conferma anche quest’oggi il suo ottimo stato di forma. Annulla, nonostante la differenza di stazza fisica, l attaccante avversario Volpe.

KALAJ 6,5: attento e puntuale nelle chiusure ed pericoloso in zona offensiva con un colpo di testa nel primo tempo. Assieme al suo compagno di reparto gestisce alla grande Volpe.

IMPERIALE 6: è la media dei voti per la fase offensiva (5,5) e quella difensiva (6,5). Volpicelli è un cliente scomodo ma riesce a contenerlo egregiamente. Pecca di precisione invece nei cross.

FIGOLI 6: mette in campo, come sempre, la solita grinta ed il solito dinamismo. Rispetto alle passate uscite è meno propositivo ed i suoi inserimenti si contano sulle dita di una sola mano.

LUCI 7: comanda il centrocampo azzurro da vero generale. Da sottolineare il recupero palla con colpo di tacco che manda “al bar” tre giocatori avversari.

TUNJOV 6,5: un altro giocatore rispetto a quello visto a Lucca. Dalle sue punizioni e cross laterali arrivano palle interessanti per gli attaccanti che non vengono però sfruttare a dovere.

MAZZARANI 5: quasi mai in partita e fatica perciò a trovare la giusta posizione. Mister Di Natale lo lascia negli spogliatoi viste le difficoltà mostrate.

D’AURIA 5,5: gioca diversi palloni ma non riesce quasi mai ad imbeccare un compagno o a creare direttamente dei pericoli alla porta avversaria.

DOUMBIA 6: lotta e fa a sportellate con D’Ambrosio e Marenco vincendo anche dei duelli. Mezzo punto in meno per il goal divorato ad inizio partita.

ENERGE 5,5: prende il posto di D’Auria ad avvio secondo tempo. Sembra dare l’idea di poter creare una situazione di pericolo ma quel tocco in più in ogni occasione permette alla retroguardia avversaria di chiudere e di avere sempre la meglio.

BRAMANTE 5,5: tocca maggiori palloni rispetto a Mazzarani che ha sostituito ad inizio ripresa ma non si accende in modo tale da cambiare le sorti del match.

PASCIUTI 5,5: entra ad un quarto d’ora dal termine al posto di Tunjov. La precarica condizione fisica non aiuta il centrocampista azzurro ma la sua esperienza dovrebbe compensare almeno in parte questa problematica. Perde diversi palloni con il rischio di innescare potenziali ripartenze laziali.

MARINO SV: gioca gli ultimi 10 minuti di partita al posto di Rota.

DI NATALE 6,5: la sua squadra mostra nuovamente segnali positivi in fase difensiva; infatti la maggiore compattezza e attenzione in fase di non possesso ha portato ad incassare solo 2 goal nelle ultime 6 partite. Occorre continuare a lavorare invece sulla manovra offensiva visto che anche oggi è stato clamorosamente sbagliato un goal.