Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Lucchese-Carrarese, la partita infinita (0-0): le pagelle sul primo e secondo tempo

Voti e giudizi agli azzurri che sono scesi in campo sia il 4 dicembre per giocare solamente la prima frazione di gioco visto il successivo rinvio che la ripresa di ieri pomeriggio

CARRARA – La Carrarese riesce ad uscire dal Porta Elisa di Lucca con un punto nonostante l’inferiorità numerica. Ricordiamo che il primo tempo di questo incontro è stato giocato il 4 dicembre sotto una forte pioggia. Dopodiché l’arbitro, a seguito di un sopralluogo assieme ai capitani delle squadre, decise di rinviare l’incontro. Gli azzurri in quel pomeriggio rimasero in dieci uomini dopo qualche minuto di gioco a causa dell’espulsione rimediata da Vettorel per un fallo da ultimo uomo fuori dall’area di rigore. Nella ripresa, giocata nel pomeriggio di ieri, gli apuani si sono schierati con un accorto 4-3-1-1 che in fase di non possesso diventava un 4-4-1. La Lucchese, con l’uomo in più, ha provato a scardinare la difesa ospite con cross sia dalla destra che dalla sinistra ma la retroguardia della Carrarese ha sempre risposto presente sventando ogni tentativo. Gli unici pericoli creati dai rossoneri sono stati la girata di Nanni stoppata da Rota e il colpo di testa di Fedato respinto prontamente da Mazzini. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro ha decretato la fine del match.

I voti agli azzurri scesi in campo nel primo tempo (04.12.2021):

VETTOREL 4,5: dopo appena 5 minuti di gioco si fa espellere a causa di un uscita troppo avventata fuori dall’area di rigore. Considerate le condizioni del campo una maggiore attenzione e temporeggiamento forse erano necessari.

SEMPRINI 5,5: poco lucido e preciso nelle rimesse laterali. Diverse volte causa delle contro rimesse.

ROTA 5: inizia l’azione che porta all’espulsione di Vettorel; anzi che spazzare via, prova un retropassaggio con la sfera che poi si blocca nell’acquitrino del Porta Elisa.

MARINO 6,5: giganteggia sulle palle alte sovrastano clienti scomodi come Semprini e Nanni.

KHAILOTI 6,5: attento, preciso e puntuale in fase difensiva. Prende le misure a Belloni che non riesce mai a sfondare dalla sua parte.

BATTISTELLA 6,5: il talentino azzurro sfodera un’altra grande prestazione, fisicamente ha la meglio su tutto il centrocampo rossonero, che per arginarlo, è sempre costretto a commettere fallo.

PASCIUTI 6,5: in fase di interdizione è prezioso nello sbrogliare le poche folate offensive della Lucchese.

FIGOLI 6: dinamismo e grinta al servizio della Carrarese, aiuta Khailoti con i suoi raddoppi di marcatura a limitare Belloni.

MAZZARANI SV: la sua partita dura appena cinque minuti. Mister Di Natale lo sostituisce per fare entrare Mazzini dopo l’espulsione di Vettorel.

D’AURIA 6,5: lotta da gladiatore facendo a sportellate ed ha spesso la meglio sulla difesa di casa. È lui che si incarica della battuta di tutti i calci da fermo.

GALLIGANI 6: al pari di D’Auria, si impegna molto e rincorre ogni pallone, arrivando spesso prima sulla palla grazie alla sua velocità. Si rende protagonista di un tiro a giro di sinistro debole che non fa male a Coletta.

MAZZINI 6: ordinaria amministrazione per l’estremo difensore apuano che viene chiamato in causa solamente in due circostanze con tiri deboli da parte dei calciatori rossoneri.

I voti agli azzurri scesi in campo nel secondo tempo (15.12.2021):

MAZZINI 7: risponde sempre presente quando viene chiamato in causa, in particolare quando sbarra la porta a Fedato. L’attaccante rossonero colpisce di testa ed il portiere azzurro respinge prontamente con i piedi. Trasmette sicurezza al reparto grazie anche alle precise uscite in presa alta.

GRASSINI 5,5: in alcuni frangenti va in difficoltà quando il diretto avversario prova a puntarlo. Pecca di imprecisione nei lanci lunghi.

ROTA 7: un vero e proprio mastino; morde le caviglie degli attaccanti di casa impedendo loro scarichi verso i compagni o girate verso la porta. Provvidenziale nello stoppare il mancino di Nanni in area piccola.

KALAJ 6,5: svetta su tutti i palloni che arrivano dalle sue parti annullando il diretto avversario di turno.

KHAILOTI 6,5: posizionato terzino sinistro con il solo compito di coprire lo fa egregiamente senza badare a fronzoli.

BATTISTELLA 6: l’impostazione della partita non agevola il suo gioco ma ha l’intelligenza e la furbizia di conquistare falli che aiutano la squadra a far scorrere l’orologio.

LUCI 6: importante componente del muro azzurro che riesce ad arginare l’offensiva lucchese. Con la sua esperienza riesce nel finale a gestire la sfera per addormentare il gioco.

TUNJOV 4: impalpabile nei minuti in cui è sceso in campo. Mister Di Natale, insoddisfatto dalla prestazione del centrocampista estone, lo richiama in panchina schierando Figoli.

GALLIGANI 6,5: partita di grande sacrificio per l’ex Grosseto. Ha il compito di ripiegare sulla sinistra per formare un centrocampo a 4 in fase di non possesso ed la sua azione risulta sempre efficace.

DOUMBIA 6: isolato nella morsa dei centrali di casa, prova a fare sportellate ed in alcuni casi riesce a conquistare punizioni ed a tenere la sfera. Senza il supporto dei compagni non arriva però a creare grattacapi al portiere rossonero.

FIGOLI 6,5: corre a tutto campo, copre le linee di passaggio, lotta su palle alte e palle basse. Inesauribile.

IMPERIALE SV: entra negli ultimi minuti al posto di un esausto Galligani.

DI NATALE 7: sia il 4 dicembre che ieri pomeriggio urla ed incita i suoi ragazzi dalla panchina a dare il massimo ed a lottare su tutti palloni senza cadere nel giro palla della Lucchese. Nella ripresa è intelligente nel capire in corso d’opera di sostituire uno spento ed avulso Tunjov e di abbassare Galligani a sinistra in fase di contenimento per aiutare Khailoti nel contenere Corsinelli