Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Di Natale: «Occasione giusta per tornare alla vittoria». Guidi: «Dobbiamo isolarci dai problemi e pensare solo al campo»

Le dichiarazioni dei due tecnici prima della sfida che andrà in scena oggi alle 14:30 allo stadio dei Marmi

CARRARA – Alle 14:30 andrà in scena allo stadio dei Marmi il match tra Carrarese e Teramo valevole per la sedicesima giornata di campionato serie C girone B.  Le due squadre approcciano a questo incontro con una situazione psicologica differente; i padroni di casa sono reduci dal buon pareggio (0-0) in casa della Vis Pesaro che ha interrotto un filotto di risultati negativi in trasferta mentre gli ospiti arrivano dalla scoppola (0-3) rimediata dal Sudtirol in coppa Italia. Ad appesantire il clima in casa biancorossa ci si è messa anche la notizia dell’accusa di truffa ai fratelli Ciaccia che da poche settimane sono azionisti di maggioranza della società. Pare addirittura che siano state poste sotto sequestro il 60% delle quote societarie dei due imprenditori.

Le parole dei due allenatori in vista della partita:

QUI CARRARESE – Mister Antonio Di Natale: “La partita contro il Teramo è piuttosto importante, deve rappresentare l’occasione per tornare al successo dopo due pareggi consecutivi. A Pesaro abbiamo fornito segnali significativi di solidità concedendo poco o nulla e ciò fa il paio con la precedente partita casalinga contro l’Ancona in cui non abbiamo sofferto concedendo, soltanto, l’episodio del rigore. La squadra è in cerca di conferme, di nuove prestazioni positive che possano essere anche il più complete possibili per raggiungere il risultato pieno. Vogliamo e dobbiamo incrementare il bottino dei punti e di conseguenza migliorare la classifica. In questa fase è fondamentale rimanere agganciati al treno delle quattro o cinque squadre che ci precedono in graduatoria raccolte, peraltro, in una manciata di punti per un sostanziale equilibrio che vive il girone dalla quarta posizione in giù. Il Teramo è impostato da un mister esperto come Guidi su un 4-3-3 che cerca di attaccare anche con gli esterni bassi fornendo appoggio alla manovra e più soluzioni per lo scarico dei centrocampisti. Indicativi sono gli otto punti raccolti, fin qui, in trasferta dai nostri avversari che hanno effettuato gare attente ed equilibrate come dimostrano i pareggi a Siena, Modena e Pescara. Sulla gara speriamo possa pesare anche l’aspetto fisico e di spreco delle energie mentali che può incidere sulla condizione di un Teramo che è stato impegnato in coppa Italia serie c di fronte al Sudtirol. Una sfida che dobbiamo avere la pazienza di giocare più puliti possibile dal punto di vista tecnico e di resistenza sotto il profilo fisico. Mi auguro di poter recuperare qualche acciaccato, in particolare Doumbia che abbiamo monitorato tutta la settimana con risposte più che discrete anche se verrà a mancare Bramante per un problema muscolare. Gli altri interpreti sono a disposizione e rientreranno nella scelta dei sedici che potranno dire la loro, in quanto ormai le gare si giocano anche dalla panchina.

QUI TERAMO – Mister Federico Guidi: “Ci siamo ripromessi d’isolarci dal contesto esterno, cercando di pensare esclusivamente al rettangolo di gioco, quello che ci compete, senza crearci alibi, a cominciare da Carrara, dove ci aspetterà un importante scontro diretto. Alle spalle abbiamo sempre il presidente Iachini che ci ha incontrato tranquillizzandoci, dicendoci di continuare a svolgere nel modo migliore il nostro lavoro. È in un momento come questo che dobbiamo affrontare le difficoltà a testa alta, non ho dubbi che faremo una buona prestazione, onorando la maglia, magari rendendo orgogliosi i nostri tifosi, al di là del risultato finale. Anch’io voglio dare qualcosa in più, come tutti quelli che mi circondano nello staff e che vivono la quotidianità. Soprano è recuperato, non ancora Cuccurullo, Fiorani è febbricitante, gli altri sono sempre indisponibili, con Kyeremateng che ricomincerà gradualmente con gli allenamenti dalla prossima settimana. La Carrarese in casa sa dare filo da torcere a tutti, è compagine strutturata e abile sulle palle inattive, con bocche da fuoco nel reparto offensivo. Noi dovremo giocare bene ed evitare di esporci ad ingenuità, come accaduto con l’Olbia, anche a causa della giovanissima età media del reparto difensivo. È importante dare continuità, veniamo da tre risultati utili consecutivi, per mentalità proveremo a vincere e se non dovessimo riuscirci, dovremo mostrare maturità per evitare di perdere. Mercato? Se a gennaio non dovesse arrivare nessuno, mi auguro di trovare sotto l’albero il recupero di tutti gli infortunati, perché con questo gruppo possiamo toglierci le giuste soddisfazioni”.

Le probabili formazioni:

CARRARESE (4-3-1-2): Vettorel; Rota, Kalaj, Marino, Imperiale; Battistella, Luci, Figoli; D’Auria, Giannetti, Energe. All: Antonio Di Natale

TERAMO (4-3-3): Agostino; Hadziosmanovic, Bellucci, Piacentini, Ndrecka; Mungo, Arrigoni, Fiorani; Malotti, Bernardotto, Rosso. All: Federico Guidi