Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Di Natale soddisfatto: «Grande gara per sacrificio ed intensità contro una squadra di livello»

D'Auria: «Non vedevo l'ora di provare la gioia del goal. Dopo l'infortunio dello scorso anno, ho voglia di rendermi importante»

CARRARA – Al termine di Carrarese – Virtus Entella (1-1) queste le dichiarazioni di mister Antonio Di Natale, dell’autore del momentaneo vantaggio Gianluca D’Auria e del terzino destro Davide Grassini.

Mister Di Natale: “Gubbio mi è andata di traverso, abbiamo giocato noi ed hanno segnato loro. Oggi abbiamo affrontato una squadra di livello assoluto ma siamo stati coraggiosi con molti giovani disputando una grande gara per sacrificio ed intensità. La nota positiva è stata quella di essere dentro la gara dall’inizio alla fine essendo stati capaci di andare anche in vantaggio, senza subire particolarmente il forcing ligure. Dopo undici partite, siamo arrivati ad un buon livello ma sapendo che dobbiamo lavorare e con i piedi per terra possiamo toglierci soddisfazioni. Lavorando settimanalmente possiamo allenarci e provare varie soluzioni che agevolano la crescita individuale e collettiva”.

Gianluca D’Auria: “Un goal importante per me, dopo aver colto tre legni, non vedevo l’ora di provare questa gioia. Sulla rete, ci ho creduto perché ho visto una loro palla corta e mi sono avventato su questo retropassaggio. Dopo la negativa stagione passata per via dell’infortunio, ho voglia di giocare e di rendermi importante per la squadra. A Gubbio è successo l’inverosimile creando tanto e subendo una sconfitta pesante. Oggi otteniamo un punto contro una squadra importante che rende l’idea del tipo di squadra che siamo, capace di lottare alla pari con tutti. E’ vero che ho sempre fatto l’esterno anche se da seconda punta, vicino alla porta, mi trovo a mio agio”.

Davide Grassini: “Una bella prestazione di fronte ad una Virtus Entella forte tecnicamente e ben messa in campo. Un pareggio che provoca qualche rammarico ma giusto per quanto visto sul terreno di gioco. Sono soddisfatto dello spazio concessomi dal Mister, tutti credono in me e ciò mi responsabilizza di fronte ai miei compagni e tifosi. A Modena andiamo per giocare una grande sfida, a viso aperto per strappare punti”.