Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese 1-0 Pistoiese, bomber Energe: «Sono al settimo cielo, goal in rovesciata che non dimenticherò»

Mister Ceccomori: «Una partita al cardiopalma che ha emozionato il sottoscritto ma anche il pubblico». Arensi Rota: «Mi sento sempre più in condizione»

CARRARA – Ecco le dichiarazioni di alcuni protagonisti del match Carrarese – Pistoiese terminato con il punteggio di 1 a 0 a favore dei padroni di casa.

Mister Marco Ceccomori (vice di Antonio Di Natale): “Una partita al cardiopalma che ha  emozionato il sottoscritto ma anche il pubblico.
La squadra ha giocato un buon calcio ed è stata intelligente a non usare frenesia e forzare le giocate. I nostri avversari sono stati bravi a chiudere le linee di passaggio ed il loro piano ci stava complicando la gara. Nel primo tempo con D’Auria e Battistella e nella ripresa con altre tre occasioni nitide avremmo meritato un vantaggio che non è arrivato correndo poi il rischio che il match si appiattisse verso il pareggio.
Per noi è ormai un fattore la scelta dei cambi, i ragazzi, che entrano, riescono a rompere alcuni equilibri e dimostra che tutti sono coinvolti e fanno parte del progetto e del lavoro settimanale. Nessuno è escluso da questa Carrarese ed a nome dello Staff tecnico ringrazio questo gruppo per la disponibilità mostrata in questi quattro mesi.
E’ dalla gara di Reggio Emilia che risultiamo più sicuri dei nostri mezzi, non abbiamo paura di giocare la palla creando occasioni. Adesso proseguiamo il lavoro ed a Gubbio dimostriamo di avere chiari i nostri obiettivi”.

Il difensore Arensi Rota: “Vincere al 95′ è sempre una grande soddisfazione. Alla fine eravamo tutti stanchissimi ma volevamo i tre punti e sono arrivati con la prodezza di Energe. La Pistoiese ha giocato per ottenere un risultato positivo cercando di difendersi e ripartire. La Carrarese ha costruito e meritato la vittoria ai punti, per occasioni e qualità ci siamo fatti preferire.
Personalmente, mi sento sempre più in condizione e da terzino o centrale di difesa cambia poco perché cerco sempre di anticipare l’attaccante di turno.
Con umiltà a Gubbio possiamo raggiungere un altro risultato positivo, una vittoria del genere ci deve dare ulteriore spinta e sicurezza”.

L’attaccante Antonio Energe: “Sono al settimo cielo, goal della vittoria in rovesciata a pochi istanti dalla fine è roba da raccontare e che non dimenticherò facilmente. Sono alla terza realizzazione personale e non voglio fermarmi ora. Il trucco di questo gruppo ed il merito di chi ci allena è sentirsi tutti importanti, non contano i minuti che giochi ma come lo fai. Pensiamo partita dopo partita ma vincere oggi ci consente tranquillità e regala quel qualcosa in più che ti spinge a non accontentarti”.