Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese 1-2 Pescara: le pagelle

Più informazioni su

CARRARA – Per la Carrarese arriva la prima sconfitta stagionale, che coincide purtroppo con l’esordio tra le mura amiche nel campionato di serie C 21-22. Gli uomini di Di Natale partono bene colpendo la traversa con un colpo di testa di Figoli, ma sono gli ospiti a trovare il vantaggio con De Marchi dopo una mischia in area di rigore. Gli azzurri non si scompongono e con coraggio e determinazione pareggiano i conti con una conclusione potente e precisa di Battistella dal limite dell’area. Nella ripresa gli abruzzesi sbagliano un calcio di rigore con Pompetti che si fa neutralizzare da Vettorel, ma alla fine riescono a portare a casa i tre punti sfruttando una disattenzione della retroguardia marmifera che permette a Memushaj di colpire a rete di testa indisturbato.

Di seguito le pagelle.

VETTOREL 7: mostra più sicurezza ed attenzione nelle uscite e conferma la sua reattività tra i pali respingendo addirittura il penalty di Pompetti. Non può nulla nei due gol subiti.

GRASSINI 6: in crescita dopo la partita incolore di Pontedera; più volte arriva sul fondo sebbene pecchi ancora di precisione. In fase difensiva non sbaglia alcun intervento.

ROTA 6: torna titolare dopo il brutto infortunio di Lecco della passata stagione. Ad inizio match soffre i ritmi alti vista la prolungata assenza dal campo ma alla distanza trova le contromisure per annullare l’attacco stellare del Pescara.

MARINO 5: in alcune fasi di gioco appare macchinoso e lento nei movimenti; nel primo tempo regala palla a D’Ursi che per poco non ne approfitta. Assieme a Khailoti non leggono bene la palla che porta al nuovo vantaggio pescarese.

KHAILOTI 5,5: nonostante i pochi allenamenti nelle gambe viene schierato titolare per sostituire l infortunato Imperiale. Le caratteristiche fisiche non gli permettono di spingere con continuità ma in fase difensiva è attento nelle chiusure. Mezzo punto in meno per l’incomprensione con Marino e la successiva mancata diagonale che permettono a Memushaj di siglare l’1 a 2.

BATTISTELLA 7: conferma quanto di buono visto all’esordio domenica scorsa; tanta corsa abbinata a tecnica ed a visione di gioco che gli permettono di raccordare il centrocampo con l’attacco. La ciliegina sulla torta è il gol del momentaneo 1 a 1: una conclusione potente e precisa che certifica le qualità del ragazzo scuola Udinese.

LUCI 6,5: più nel vivo del gioco rispetto al match di Pontedera. Come sempre dà il meglio di sé nel chiudere gli spazi e nel recuperare la sfera.

FIGOLI 6: si fa subito notare con un bel colpo di testa che si stampa sulla traversa. Nel proseguo del match tiene bene il campo senza risentire della maggiore esperienza dei centrocampisti ospiti. Cala nella ripresa.

BRAMANTE 5: dopo un buon avvio in cui innesca l’azione che porta alla traversa di Figoli, scompare dal campo. Ha difficoltà a trovare la giusta posizione e soprattutto i pertugi per mettere in difficoltà sulla velocità Nzita che invece fa valere la maggiore fisicità.

DOUMBIA 6,5: svaria su tutto il fronte offensivo facendo a sportellate con i tre centrali ospiti vincendo diversi duelli e conquistando alcuni falli che permettono ai suoi di salire. Un altro giocatore rispetto a quello della passata stagione.

D’AURIA 5,5: meno incisivo rispetto alla partita di esordio in cui il suo ingresso cambiò il match. I costanti raddoppi di marcatura non permettono all’ex Siena di trovare lo spazio per delle giocate o per delle conclusioni potenti dalla distanza.

ENERGE 6,5: sostituisce uno spento Bramante e sulla fascia destra fa il diavolo a quattro con i suoi tagli e cambi di direzione. Procura anche l’espulsione di Nzita costringendo l’esterno sinistro ad una reiterata trattenuta.

INFANTINO 5: dopo i vari rumors di mercato, ritrova il campo con la maglia azzurra ma appare ancora indietro di condizione: costantemente anticipato dai difensori ospiti, non riesce ad aiutare la squadra a salire ed a creare pericoli in area di rigore.

GALLIGANI 5,5: schierato esterno sinistro dopo pochi minuti dall’inizio delle ripresa al posto di D’Auria non punge come dovrebbe. Si fa notare solo con una debole conclusione dopo un taglio da sinistra verso il centro.

PASCIUTI 5: entra al posto di uno stanco Figoli ma non contribuisce né alla costruzione del gioco né alle azioni offensive con degli inserimenti. Ha il demerito di causare il calcio di rigore con un fallo di mano.

BERTIPAGANI SV: gioca pochi minuti al posto di un stremato Battistella.

 

DI NATALE 6: nonostante il Pescara sia più attrezzato, il trainer azzurro non snatura la sua squadra. I suoi uomini entrano in campo con il giusto spirito mostrando più agonismo ed attenzione rispetto alla trasferta di Pontedera sfiorando addirittura il vantaggio dopo appena pochi minuti dall’avvio. I cambi effettuati nella ripresa, volti a dare maggiore linfa all’attacco e più geometrie al centrocampo, non hanno sortito gli effetti sperati. Nonostante questo, i suoi giocatori hanno tenuto testa ad una compagine più esperta e solo una disattenzione difensiva, su cui occorre lavorare assieme al posizionamento sulle palle inattive, ha permesso agli ospiti di portare a casa l’intera posta in palio.

Più informazioni su