Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese-Como (0-1): le pagelle

CARRARA – Buono l’atteggiamento, male il nervosismo e l’ingenuità. La sfida contro il Como poteva essere la gara della svolta per la truppa di Baldini, ma è stata decisa da due espulsioni che hanno spianato la strada alla capolista. Di seguito le nostre pagelle.

Mazzini 6. Per l’ennesima volta in stagione, rimane inoperoso praticamente per tutto il match e viene punito in occasione di un tiro su cui non può nulla.
Valietti 6. Si fa vedere poco in fase offensiva (salvo qualche cross di facile lettura), ma è sempre attento nelle letture difensive.
Murolo 6.5. Torna a guidare la difesa dopo settimane di lontananza dal campo e non perde un duello. Si comporta da vero leader spronando i suoi per tutti i 95 minuti, anche dopo le due espulsioni.
Milesi 6. Qualche difficoltà nei duelli fisici e nel gioco aereo, specialmente nella prima fase della gara. Col passare dei minuti acquisisce tranquillità e, in ogni caso, non commette sbavature clamorose.
Ermacora 6. Efficace in difesa su un Daniels non semplice da contenere, soprattutto per la sua fisicità. Qualche guizzo anche in fase offensiva.
Pasciuti 4.5. Pecca non solo di nervosismo, ma anche di recidività. Non è la prima volta infatti, in questa stagione, che finisce negli spogliatoi anzitempo. L’ingenuità sta nella prima ammonizione, frutto di proteste reiterate, e pertanto sicuramente evitabile. L’espulsione è un peccato, perché vanifica la buona gara disputata fino a quel momento.
Luci 4.5. Le proteste con cui si guadagna il rosso diretto pochi minuti dopo l’espulsione di un compagno sono un’espressione di ingenuità che da un leader come lui non ci si aspetta, specialmente in un momento  in cui la squadra ha bisogno di essere trainata dalla sua esperienza. Poco importano, in questi momenti, il metro arbitrale e le provocazioni degli avversari: l’abilità sta nel non cadere nel tranello.
Schirò 5.5. Bene nella manovra e negli inserimenti palla al piede, ma i suoi cross su calcio piazzato sono da dimenticare.
Giudici 5.5. Entra in campo nervoso e lo si nota dall’ammonizione rimediata dopo 5 minuti per un entrata in ritardo sull’avversario. Prova a far male con qualche inserimento ma non punge come in altre occasioni.
Infantino 6. Se la cava nei duelli con i difensori ospiti, mentre in area di rigore non gli arrivano palle giocabili.  Sostituito subito dopo l’espulsione di Pasciuti.
Piscopo 5.5. La Carrarese gioca poco dalle sue parti, preferendo manovrare sulla destra. Quando chiamato in causa, in ogni caso, fatica a trovare lo spunto vincente e gli avversari riescono a soffiargli la sfera con facilità.
Foresta 6. Entra in una fase difficile di match e si dà da fare per arginare le iniziative ospiti alla ricerca del vantaggio con la doppia superiorità numerica.
Pavone 6. E’ ormai a tutti gli effetti un vero e proprio jolly di questa squadra. Va a piazzarsi al posto di Ermacora come esterno difensivo sinistro e porta a termine il compito diligentemente.
Doumbia 6. Si comporta da vero e proprio centravanti e non sfigura affatto, nonostante le difficoltà della squadra in quel momento priva di due uomini.
Caccavallo sv. 
Marilungo sv.

Baldini 6. Prepara bene la sfida contro la capolista, l’atteggiamento dei suoi in campo lo conferma. Nel corso della gara deve rimediare a ben due espulsioni e trova i giusti accorgimenti per evitare che il Como dilaghi.