Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Baldini: «L’unica strada che ci resta è quella di continuare a lottare». Luci: «I problemi ci sono, non nascondiamoci»

I commenti al termine di Carrarese-Grosseto (0-0). Il tecnico azzurro non si scoraggia: «Mancano diverse partite, pensiamo a fare più punti possibili». L'ex Livorno dà la sua chiave di lettura: «Corriamo più degli altri, ma non finalizziamo»

CARRARA – Vittoria casalinga ancora rimandata. Contro il Grosseto la Carrarese riesce a portare a casa soltanto un punto, frutto di un pareggio a reti inviolate al termine di una buona prestazione sul piano del gioco e dell’intensità, ma nella quale sono mancate lucidità e cattiveria. Azzurri pericolosi nel primo tempo prima con Infantino e poi con Giudici, con l’ex Lecco che da pochi passi non è riuscito a battere Barosi. Seconda frazione di gioco caratterizzata dal possesso palla azzurro che però non ha portato a chiare occasioni da rete fino ai minuti finali, quando né Piscopo né Caccavallo, pur impegnando il portiere maremmano, non hanno trovato la deviazione decisiva per firmare il vantaggio. Clamorosa occasione sprecata da Infantino che, al termine di una ripartenza, con Giudici tutto solo sulla sinistra, sceglie di servire Piscopo. Per gli ospiti uno squillo nella ripresa con Merola che, solo davanti a Mazzini, non inquadra lo specchio della porta.

“Io cerco di dare ai ragazzi la fiducia, ma poi quando siamo lì, per un verso o per un altro, non riusciamo a metterla dentro – ha detto mister Baldini a fine gara-. L’importante è continuare a lottare, perché non ci sono altre strade. O fai così, o è finita. Mancano ancora diverse partite e dobbiamo cercare di fare più punti possibili. Ripeto, l’importante è lottare e non avere rimpianti. Poi ti devi accettare per quello che sei. A volte nella vita capitano momenti in cui uno prima sta bene, e poi finisce tutti i soldi. A quel punto o cerchi il suicidio, o lotti e non ti arrendi. Noi abbiamo queste due soluzioni, e siccome la prima è una cosa assurda, non ci rimane che lottare”.

Tra le voci di fine match c’è anche quello di Andrea Luci. “Quando fai questi risultati è inutile nascondersi: ci sono problemi, perché pur creando tanto non riusciamo a finalizzare e sbagliamo spesso la scelta nell’ultimo passaggio. In questo periodo stiamo anche giocando buone partite, siamo corti, subiamo pochissimo, però non riusciamo a finalizzare il grande lavoro che facciamo. Se andiamo a vedere, corriamo molto più degli avversari, ma nel calcio la devi buttare dentro, e in questo momento non ci riusciamo. Dobbiamo migliorare in questo, che poi è quello che ci manca questo da inizio campionato”.

Riguardo alla posizione di classifica, che inizia a destare qualche preoccupazione, il leader del centrocampo azzurro ha commentato: “Quando fai una vittoria in dieci partite è normale che le squadre ti recuperino. Dobbiamo pensare partita dopo partita e fare più punti possibili, perché se ci mettiamo l’ansia facciamo ancora peggio. Rimaniamo tranquilli e pensiamo a lavorare bene durante la settimana e ad entrare in campo con la concentrazione giusta”.