Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Alessandria-Carrarese (1-0): Eusepi la decide. E’ crisi nera in casa azzurra

Prima frazione di gioco chiusasi con il vantaggio dei grigi firmato da Eusepi. Ripresa propositiva con gli azzurri padroni del gioco ma poco lucidi negli ultimi 16 metri

Ore 19:51. Finisce il match. Un’altra sconfitta per la Carrarese che, pur con una buona padronanza del campo nella ripresa, non riesce a rispondere al vantaggio firmato nel primo tempo da Eusepi.

47′ s.t: calcio di punizione da buona posizione per la Carrarese. Si incarica della battuta Giudici ma il suo destro a giro è troppo lento e in ogni caso si spegne sopra la traversa.

45′ s.t: 4 minuti di recupero.

38′ s.t: Doppio cambio per l’Alessandria: Giorno e Bruccini in campo al posto di Di Quinzio e Gazzi.

30′ s.t: ci provano ancora gli azzurri: Infantino serve in area Marilungo che però ha fretta e calcia al volo di sinistro mettendo la sfera alle stelle.

27′ s.t: seconda sostituzione per l’Alessandria: Corazza in campo per Arrighini.

26′ s.t: occasione ghiotta per la Carrarese: cross rasoterra di Giudici dalla destra, Marilungo si smarca bene e colpisce di prima ma il suo tiro è troppo centrale. Pisseri respinge, la palla torna al numero 15 che però, sbilanciato da un avversario, spara alto.

23′ s.t: primo cambio per l’Alessandria: Chiarello al posto di Celia.

20′ s.t: Infantino in campo al posto di Piscopo. Il capocannoniere azzurro va a piazzarsi al centro dell’attacco con Marilungo e Pavone esterni.

12′ s.t: propositiva la Carrarese in questo inizio di secondo tempo. Ancora una buona azione in attacco con Pasciuti che mette al centro dell’area un cross per Piscopo che però non riesce ad agganciare.

8′ s.t: palla di Milesi in profondità per Marilungo che colpisce al volo di destro ma non inquadra lo specchio della porta.

5′ s.t: ripartenza della Carrarese con Marilungo che dalla destra prova a servire Piscopo con un traversone ma l’azione viene interrotta dalla buona lettura della difesa grigia.

19:02: inizia il secondo tempo. Subito un cambio per Baldini: Pavone in campo al posto di Manzari.

18:46: finisce il primo tempo.

45′ p.t: 1 minuto di recupero.

42′ p.t: ammonito Ermacora per una trattenuta su Arrighini.

38′ p.t: bella azione di Marilungo che si libera di un avversario e calcia a giro di mezzo collo destro verso Pisseri. Il portiere di casa si lancia alla sua sinistra e smanaccia lontano.

35′ p.t: dopo il rigore trasformato da Eusepi, nessuna delle due squadre ha creato azioni pericolose e degne di nota; quasi del tutto inoperosi i due portieri.

25′ p.t: azzurri in difficoltà nella costruzione di gioco e nel fraseggio, non riescono a fare neppure due passaggi di fila. Gli uomini di Baldini commettono errori anche nel controllo di palla.

18′ p.t: Piscopo si invola sulla fascia sinistra, entra in area e calcia sul primo palo ma Pisseri si distende deviando in corner.

17′ p.t: match molto spezzettato a causa dei numerosi falli commessi dalle due squadre.

7′ p.t: GOL ALESSANDRIA: Eusepi dal dischetto spiazza Mazzini ed insacca all’angolino sinistro.

5′ p.t: Ermacora perde palla malamente, Arrighini si invola verso l’area di rigore e lo stesso difensore ospite in rimonta lo stende. L’arbitro fischia il penalty.

Ore 18:00: inizia il match.

Le formazioni ufficiali:

ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri; Prestia, Di Gennaro, Sini; Parodi, Casarini, Gazzi, Di Quinzio, Celia; Eusepi, Arrighini. A disp. Crisanto, Crosta, Chiarello, Cosenza, Podda, Bruccini, Corazza, Ghiozzi, Giorno, Poppa, Rubin, Stanco. All. Moreno Longo.

CARRARESE (3-4-3): Mazzini; Milesi, Borri, Ermacora; Giudici, Luci, Foresta, Pasciuti; Manzari, Piscopo, Marilungo. A disp. Pulidori, Murolo, Bresciani, Schirò, Pavone, Infantino, Doumbia. All. Silvio Baldini.

ALESSANDRIA – Quattordici mesi dopo lo spumeggiante 2-2 tra Alessandria e Carrarese, si rinnova la sfida al “Moccagatta” tra i grigi di mister Moreno Longo e gli azzurri di Silvio Baldini. Due squadre partite con ambizioni ben diverse da quello che al momento racconta la classifica: i piemontesi sesti a 41 punti, i marmiferi 6 lunghezze sotto, all’undicesimo posto. All’andata il risultato favorì l’Alessandria, allora allenata da Angelo Gregucci, che espugnò il Dei Marmi grazie alle reti di Corazza e Castellano. Nel match di oggi interessante sarà la sfida tra bomber, da una parte Eusepi, a quota 7 centri, dall’altra Infantino, 9 volte a segno finora.