LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese-Novara (1-2): continua la maledizione del dei Marmi foto

Dopo i primi quindici minuti caratterizzati da uno studio reciproco, gli azzurri si rendono pericolosi diverse volte con Caccavallo che alla terza conclusione verso Lanni lo trafigge. Infantino al minuto 34 sbaglia un calcio di rigore. Ad avvio di ripresa Zunno pareggia e poi l’errore di Mazzini consegna la vittoria ai piemontesi nel momento di maggiore spinta degli azzurri

Ore 14:26: finisce il match.

46′ s.t: punizione di Schiavi che lambisce il palo alla destra di Mazzini che rimane immobile a vedere la sfera uscire sul fondo.

45′ s.t: 4 minuti di recupero.

44′ s.t: ultimo cambio per il Novara: fuori Corsinelli, dentro Lamanna.

44′ s.t: ammonito Agyei per un fallo con gamba tesa.

35′ s.t: ultimi cambi nella Carrarese: escono Murolo e Piscopo ed entrano Agyei e Doumbia.

33′ s.t: altro cambio per il Novara: esce Lanini ed entra Bortoletti.

31′ s.t: bellissimo cross di Valietti a tagliare l’area di rigore ma né Piscopo né Marilungo riescono ad intercettare ed a colpire a rete.

27′ s.t: cambi in entrambe la squadre: per la Carrarese esce Schirò ed entra Giudici. La Carrarese torna al 4-2-3-1. Il Novara sostituisce Buzzegoli con Schiavi.

24′ s.t: GOL NOVARA: errore di Mazzini nel bloccare la palla, Corsinelli ne approfitta e segna.

15′ s.t: Piscopo, pescato in area da una rimessa di Pasciuti, mette in mezzo ma la difesa ospite in affanno riesce ad allontanare.

7′ s.t: altro cambio per la Carrarese: fuori uno spento Infantino, dentro Foresta. Foresta mezzala destra, Piscopo esterno sinistro e Marilungo al centro dell’attacco. Gli azzurri si schierano con un 4-3-3.

6′ s.t: salvataggio sulla linea di Murolo dopo una respinta di Mazzini che era carambolata sullo stesso difensore campano.

2′ s.t: GOL NOVARA: tiro a giro di Zunno che trafigge Mazzini.

1′ s.t: primi cambi nelle due squadre: per la Carrarese esce Bresciani ed entra Valietti. Pasciuti passa a fare il terzino sinistro. Il Novara sostituisce Panico con Zunno.

Ore 13:36: inizia la ripresa.

Ore 13:20: finisce il primo tempo.

48′ p.t: tiro dalla distanza di Lanini leggermente deviato ma che Mazzini blocca in due tempi.

47′ p.t: ammonito Marilungo per aver fermato una ripartenza pericolosa del Novara.

46′ p.t: ammonito Panico per fallo da tergo su Pasciuti.

45′ p.t: 3 minuti di recupero.

36′ p.t: GOL CARRARESE: Caccavallo rientra sul piede preferito e con un preciso sinistro sul primo palo trafigge Lanni.

34′ p.t: Infantino si fa neutralizzare da Lanni.

33′ p.t: Infantino viene atterrato mentre sta calciando verso Lanni.

32′ p.t: Mazzini provvidenziale in uscita bassa su Lanini; l’estremo difensore azzurro anticipa l’attaccante ospite.

29′ p.t: primo tiro verso lo specchio del Novara: Panico dai 25 metri calcia di destro e Mazzini devia sopra la traversa.

20′ p.t: tiro dalla distanza ma debole di Caccavallo che Lanni blocca senza problemi.

17′ p.t: in area di rigore Caccavallo si gira in un fazzoletto e calcia sul primo palo, ma la palla esce di poco.

15′ p.t: ammonito Cagnano per una trattenuta su Caccavallo.

13′ p.t: ammonito Bresciani per aver fermato un contropiede ospite.

10′ p.t: ancora nessuna azione degna di nota.

Ore 12:31: inizia il match.

Ecco le formazioni ufficiali:

CARRARESE (4-2-3-1): Mazzini; Pasciuti, Milesi, Murolo, Bresciani; Luci, Schirò; Caccavallo, Piscopo, Marilungo; Infantino. A disp: Pulidori, Valietti, Ermacora, Borri, Agyei, Foresta, Giudici, Pavone, Doumbia, Manzari. All: Silvio Baldini.
NOVARA (4-2-3-1): Lanni; Corsinelli, Pogliano, Bove, Cagnano; Buzzegoli, Collodel; Malotti, Lanini, Panico; Rossetti. A disp: Desjardinis, Schiavi, Moreo, Zunno, Lamanna, Pagni, Bianchi, Cisco, Colombini, Ivanov, Pellegrini, Bortoletti. All: Simone Banchieri.

CARRARA – Tutto pronto per il lunch match allo Stadio dei Marmi. Tra poco andrà in scena Carrarese-Novara, una sfida dai punti in palio molto pesanti. Da una parte per chi cerca di rilanciarsi, dall’altra per chi intende uscire il prima possibile dalle zone “calde” della bassa classifica.