LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Pro Patria-Carrarese (1-1): gli azzurri si fanno riacciuffare ad un minuto dal termine

Dopo 7 minuti gli azzurri passano in vantaggio grazie a Marilungo ma quasi allo scadere Le Noci in mischia trova il pareggio

14:25: finisce l’incontro.

49′ s.t: GOL PRO PATRIA: Le Noci in mischia pareggia i conti.

47′ s.t: ammonito Pulidori per perdita di tempo.

45′ s.t: 5 minuti di recupero.

41′ s.t: ultimo cambio nella Carrarese: esce Pasciuti ed entra il neo acquisto Bresciani. Il giocatore nativo di Pontremoli si posiziona come esterno alto a sinistra.

40′ s.t: fallo duro di Agyei che viene ammonito.

35′ s.t: ammonito Grassini per un’entrata dura su Latte Lath.

30′ s.t: secondo cambio per la Carrarese: esce Piscopo ed entra Agyei. Il ghanese si posiziona a fianco a Schirò con Foresta che avanza a fare il trequartista.

30′ s.t: ammonito Piscopo per aver allontanato il pallone al fine di ritardare la ripresa del gioco.

22′ s.t: Piscopo perde palla e la Pro Patria riparte in contropiede: Kolaj entra in area, dribbla Borri ma Ermacora lo ferma prima che la punta di casa possa calciare verso Pulidori.

21′ s.t: ancora nervi tesi in campo; si scaldano gli animi per una mancata restituzione di palla da parte dei padroni di casa. Ammonito nel frangente Foresta.

15′ s.t: tiro potente di Gatti che centra in pieno il palo alla destra di Pulidori.

13′ s.t: conclusione potente di Nicco con la palla che esce di molto sopra la traversa.

11′ s.t: primo cambio nella Carrarese: esce Pavone ed entra Manzari.

10′ s.t: partita nervosa; numerosi i falli commessi dalle due squadre.

6′ s.t: Pasciuti perde palla a centrocampo e nel fermare la ripartenza rimedia una ammonizione.

3′ s.t: ammonito Ermacora per fallo da tergo.

1′ s.t: Pavone tenta un tiro a giro ma la sfera esce ampiamente a lato.

Ore 13:34: inizia la ripresa.

13:16: duplice fischio dell’arbitro che decreta la fine del primo tempo.

45′ p.t: 2 minuti recupero.

44′ p.t: bella apertura di Pavone per Pasciuti che dalla parte sinistra del campo si trova però in offside.

42′ p.t: Pulidori interviene di pugno in uscita ma cade male e rimane a terra per qualche frangente. Dopo l’intervento dello staff medico il numero 1 torna fra i pali.

37′ p.t: completamente sbagliato il destro sul primo palo. Sfuma il calcio d’angolo dei padroni di casa.

37′ p.t: conclusione di Parker ribattuta da Ermacora. Sarà corner.

26′ p.t: gran destro a giro di Pasciuti, Greco respinge.

25′ p.t: Piscopo prova un destro al volo su corner battuto da Pasciuti ma la coordinazione del numero 30 non è perfetta.

23′ p.t: punizione da una circa metri per la Pro Patria che prova lo schema: Nicco mette un cross dalla destra ma Pulidori è attento.

19′ p.t: ammonito Parker per fallo su Grassini.

16′ p.t: Nicco tenta la conclusione dalla distanza ma la palla si perde sul fondo.

14′ p.t: trova coraggio la Carrarese che prova ad affacciarsi con più insistenza dalle parti di Greco.

7′ p.t.: GOL CARRARESE: la sblocca Marilungo. Palla in verticale di Foresta per Pavone che centra il palo a tu per tu con Greco. Sulla palla arriva l’ex Monopoli che sigla l’1-0.

5′ p.t: poche emozioni in questo avvio di match. Le due squadre si studiano a vicenda.

Ore 12.29: inizia la sfida.

Le formazioni ufficiali:

PRO PATRIA (3-5-2): Greco; Gatti, Lombardoni, Boffelli; Cottarelli, Brignoli, Bertoni, Nicco, Pizzul; Castelli, Parker. A disp: Mangano, Campagnoni, Saporetti, Molinari, Le Noci, Kolaj, Piran, Colombo, Latte Lath, Ferri, Pisani, Vaghi. All: Ivan Javorcic.
CARRARESE (4-2-3-1): Pulidori; Grassini, Borri, Milesi, Ermacora; Schirò, Foresta; Pavone, Piscopo, Pasciuti; Marilungo. A disp: Mazzini, Tonetti, Bresciani, Agyei, Luci, Fortunati, Manzari, Fantini. All: Silvio Baldini.

BUSTO ARSIZIO – Tutto pronto allo stadio Carlo Speroni per sfida tra Pro Patria e Carrarese valevole per la prima giornata di ritorno. All’andata al Dei Marmi finì con un pareggio a reti bianche. Oggi, però, se la Carrarese vuole invertire la rotta rispetto agli ultimi risultati, servirà fare qualcosa di più.