LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese-Juventus U23 (0-1): le pagelle

CARRARA – Partenza non positiva in questo 2021 per gli azzurri di Baldini, che escono sconfitti dalla prima sfida del nuovo anno contro la Juventus U23. A decidere l’incontro il gol all’83esimo di Felix Correia. Davvero poche, se non nulle, le occasioni da gol create dalla Carrarese. Di seguito le nostre pagelle:

MAZZINI 6. Non impeccabile in occasione del gol bianconero, quando tenta un uscita un po’ avventata mettendo anche in difficoltà Imperiale nel tentativo di fermare Correia. Si riscatta però negli ultimi scampoli del match neutralizzando il tiro ravvicinato di Leone.
GRASSINI 6. Tra i pochi a meritare la sufficienza, quantomeno per la propositività. Nel primo tempo disegna una traiettoria interessante per Piscopo e Infantino costringendo Israel a intervenire con i pugni. Nella ripresa soffre di più la rapidità di Rafia e si trova più volte a doverlo rincorrere. Esce per crampi.
BORRI 5.5.  La fisicità di Brighenti non gli rende facile il compito di giornata, ma tutto sommato fino all’83esimo se la cava bene. In occasione del gol di Correia, poi, è complice con Agyei nell’errore che porta l’attaccante ospite a tu per tu con Mazzini.
MUROLO SV. Esce per un problema muscolare dopo appena un quarto d’ora di gioco.
ERMACORA 6. Gestisce senza affanno la velocità di De Oliveira e per la prima volta partecipa attivamente anche alla fase di spinta, avventurandosi nel dribbling e inserendosi negli spazi.
FORESTA 5.5. Corre a tutto campo e dal primo all’ultimo minuto ma questa volta non riesce a dare un contributo decisivo nello schermare il gioco avversario e far ripartire i compagni.
SCHIRO’ 6. Rimpiazzare Luci non è un compito semplice, ma il mediano scuola Inter conferma le sue doti sia in fase di contenimento che nella costruzione del gioco. A volte si intestardisce nel dribbling, ma non commette errori clamorosi.
CACCAVALLO 6. E’ l’unico nel reparto offensivo a creare qualche pericolo alla retroguardia bianconera. Nel primo tempo serve a Piscopo il più semplice dei palloni da spingere in rete ma il compagno cicca clamorosamente il pallone. Più tardi fa partire un tiro-cross che costringe Israel a deviare in corner. Costretto a uscire per infortunio.
PISCOPO 5. Svaria sul fronte offensivo senza però dare quella profondità che gli chiede Baldini. Soffre continuamente i duelli fisici con i difensori avversari e si divora il più facile dei gol sberciando sull’assist perfetto di Caccavallo.
MANZARI 5.5. Non riesce a mettere in mostra le doti viste nelle ultime apparizioni. Fallisce più volte nell’uno contro uno e soprattutto sbaglia il passaggio decisivo in occasione di una buona ripartenza.
INFANTINO 5. E’ chiaro ormai che le sue caratteristiche non lo portano ad andare incontro per aiutare la squadra a salire. I compagni provano spesso a servirlo in profondità ma lo trovano costantemente stretto nella morsa dei 3 difensori ospiti, che lo annullano agevolmente. In un paio di ripartenze pecca di lucidità nel servire i compagni.
AGYEI 5,5. Buona prova, la sua, fino all’occasione del vantaggio juventino, in cui insieme a Borri non riesce ad intercettare il filtrante di Troiano per Correia.
IMPERIALE 5. Subentra a Grassini sulla fascia destra in un ruolo completamente inedito e se la deve vedere con l’imprevedibilità di Correia, che gli crea non pochi grattacapi; non perfetto il posizionamento in occasione del gol ospite, che permette all’attaccante bianconero di scattare sul filo del fuorigioco.
PAVONE 5,5. Poco incisivo sia a sinistra che a destra: non riesce mai a creare superiorità numerica in modo da far muovere la difesa ospite e liberare spazi ai compagni di reparto
CALDERINI 5.5. Tenuto in panchina a sorpresa, entra a 20 minuti dal termine ma non punge come dovrebbe.

BALDINI 5. Manda in campo un undici rimaneggiato a causa di squalifiche ed infortuni, ma non dovrebbe essere questa una scusante per il fatto che la sua squadra in 90 minuti di gioco non riesce mai tirare verso la porta avversaria.