LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Lucchese-Carrarese: al Porta Elisa va in scena uno dei derby più caldi del girone

Per i padroni di casa, ultimi in classifica, tre risultati positivi negli ultimi quattro turni. Azzurri alla ricerca del risultato pieno per rimanere nei piani alti

CARRARA – La classifica racconta una storia, la parola “derby” ne racconta un’altra. Lucchese e Carrarese hanno avuto obiettivi e sorti diversi in questo girone di andata, ma la sfida tra le due formazioni, in programma oggi alle 17.30 al Porta Elisa, è di quelle dal pronostico tutt’altro che scontato. Niente curve piene e sfottò, questa volta, per uno degli incontri toscani più caldi della Serie C. Soltanto 22 giocatori in campo accomunati dal solito obiettivo: fare bottino pieno. Perché un derby è sempre un derby. Da una parte ci sono gli uomini di Baldini, a caccia di altri tre punti, dopo quelli dello scorso sabato contro l’Albinoleffe, per rimanere nei piani alti della classifica. Dall’altra la compagine di mister Lopez, fanalino di coda del girone, che tuttavia negli ultimi 4 turni ha centrato 3 risultati positivi, vincendo contro Pontedera e Piacenza e pareggiando a Livorno. Nel mezzo, la sconfitta interna con l’Alessandria.

Contro la Carrarese il tecnico dei rossoneri dovrà fare a meno del centrocampista Kosovan, squalificato. Stessa sorte, in casa azzurra, per Murolo ed Ermacora, fermati per recidività in ammonizioni. Tra gli squalificati anche mister Baldini, che dopo l’espulsione rimediata sabato scorso dovrà scontare un doppio turno di squalifica.

Di seguito quindi probabili formazioni:

LUCCHESE (3-5-2): Coletta, Papini, De Vito, Dumancic, Panati, Sbrissa, Caccetta, Meucci, Adamoli, Nannelli, Bianchi.
CARRARESE (4-2-3-1): Pulidori, Grassini, Borri, Agyei, Imperiale, Luci, Schirò, Caccavallo, Piscopo, Manzari, Infantino.

“La classifica dei nostri avversari non inganni – ha sottolineato mister Baldini nella vigilia del match – stanno risalendo la china e non dobbiamo in alcun modo sottovalutare la compagine rossonera perché il campionato insegna che i trabocchetti sono sempre dietro l’angolo.  Dobbiamo continuare a mantenere un buon ruolino di marcia, qualche inconveniente può capitare, ma non deve prendere il sopravvento sulla nostra identità di squadra e convinzioni. La Carrarese non deve farsi travolgere da ansie o altri stati d’animo negativi, ma proseguire a giocare al massimo anche nei momenti di difficoltà. Ed infatti la vittoria contro l’Albinoleffe lo dimostra; se siamo noi stessi con quella tigna e quello spirito, di battaglie sportive possiamo portarne a casa parecchie. Il nostro indirizzo deve essere quello di mantenere alti i giri del motore, essere attenti e coraggiosi, nei momenti decisivi delle sfide che dobbiamo affrontare. E’ importante non reagire con nervosismo nel momento in cui tutto sembra andare storto, ma con raziocinio”.

Sugli infortunati poi, il tecnico azzurro è stato chiaro: “Ritengo superfluo ed anzi controproducente soffermarsi su chi è indisponibile o squalificato, ho molti calciatori che possono dire la loro e fare vedere quello che valgono”.