LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese, con l’Albinoleffe è l’ora del riscatto. Baldini: «Fare tesoro degli sbagli e non mollare la presa»

Murolo recupera e torna a disposizione. Il Ds dei lombardi Giacchetta: «Ogni minima attenzione può costarci cara».

CARRARA – Dopo le due sconfitte consecutive contro Pergolettese e Como, la Carrarese oggi alle 15 è chiamata all’esame Albinoleffe. E soprattutto, a sfatare il tabù Stadio dei Marmi, dove gli azzurri hanno raccolto soltanto tre punti nelle ultime quattro gare. Tra le mura amiche infatti sono arrivati tre dei quattro ko stagionali, mentre fuori casa il rendimento è nettamente migliore: quattro vittorie, due pareggi e una sconfitta. L’Albinoleffe di mister Marco Zaffaroni arriva al Dei Marmi reduce da tre pareggi. L’ultimo successo risale allo scorso 25 novembre, nel folle match del Porta Elisa contro la Lucchese terminato col risultato di 4-5. Prima ancora, però, i lombardi avevano battuto sia Alessandria che Renate. E a proposito di big del girone, adesso c’è la Carrarese. “E’ una squadra top – ha commentato il direttore sportivo Simone Giacchetta – con un’identità ben precisa data dalla bravura ed esperienza del tecnico Baldini, che non ha sicuramente bisogno di presentazioni. Parliamo di una compagine con un potenziale offensivo di altissimo livello, con un attaccante come Infantino che nel nostro girone è forse uno dei pochi a garantire ogni anno più di 10 gol. Quindi per noi sarà ancora una volta una gara difficilissima e un confronto molto impegnativo, dove ogni minima disattenzione può costare cara”.

Per la sfida contro i blucelesti Baldini recupera Murolo, che potrebbe tornare dal primo minuto al centro della difesa accanto a Borri. Sul resto degli infortunati, il tecnico marmifero lascia trapelare poco: “Non mi voglio mai soffermare troppo sulle vicende dell’infermeria sulle disponibilità perché abbiamo tanti validi calciatori che sapranno dire la loro”. Sulla partita poi commenta: “Dovrà essere interpretata nel modo giusto tecnicamente, fisicamente e con il trasporto mentale più opportuno, aggiungendo una dose di attenzione e coraggio in più per fronteggiare la nostra scarsa vena delle ultime partite. In questo particolare frangente, la Carrarese deve essere paziente e non frenetica per cercare e creare la propria fortuna, non si deve mollare la presa ora perché se facciamo tesoro degli sbagli traendone le giuste conseguenze possiamo uscirne più forti e compatti di prima”.

L’anno scorso gli azzurri furono puniti nella sfida di andata al “Città di Gorgonzola” dall’ex Sasha Cori, che questa volta, però, sarà out per infortunio. Occhio però all’ex Giana Erminio Jacopo Manconi, già a quota 7 centri in 15 presenze.

Di seguito le probabili formazioni:

Carrarese (4-2-3-1): Mazzini; Valietti, Borri, Murolo, Imperiale; Luci, Schirò; Caccavallo, Piscopo, Calderini; Infantino.
Albinoleffe (3-4-1-2): Savini; Riva, Canestrelli, Mondonico; Petrungaro, Genevier, Piccoli, Gusu; Giorgione; Manconi, Galeandro.