LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Carrarese ritrova i gol e il successo interno. Baldini: «Serviva crescere, era questione di tempo»

Manzari: «Emozione fantastica. Dedico il gol alla mia famiglia»

CARRARA – Tornano i numeri, cresce la forma. “La Carrarese tornerà a fare la Carrarese”, aveva detto mister Baldini. E così è stato. E’ un’altra squadra rispetto a due settimane fa quella che oggi conferma la bella prestazione di Livorno e stende l’Olbia per 3-0, ritrovando anche una vena offensiva che era mancata nell’avvio di campionato. “Serviva far allenare i ragazzi che venivano da infortuni e per questo non erano in condizione. Man mano che questi crescono, la Carrarese ritrova anche i gol – ha commentato Baldini al termine della sfida -. Per me questo non rappresentava un problema, sapevo che prima o poi saremmo tornati a produrre. Era solo una questione di tempo”.

Archiviata la bella vittoria, il pensiero va subito a domenica prossima, quando la Carrarese affronterà a Gorgonzola la Giana Erminio. “Un passo alla volta – dice Baldini – Andremo là cercando di giocare come a Livorno e come oggi. Poi vediamo cosa dirà il campo. La squadra deve stare concentrata e sul pezzo”.

A firmare il gol del 3-0 ci ha pensato uno dei più giovani, l’ex Bari e Sassuolo Giacomo Manzari, al suo primo centro tra i professionisti. “Un’emozione fantastica, inspiegabile – ha confessato l’esterno classe 2000 – Dedico questo gol alla mia famiglia, che mi sta sempre accanto. E’ una fortuna per me poter giocare accanto a giocatori come Caccavallo e Calderini, ma devo dire che tutta la squadra nel complesso sta facendo un ottimo lavoro, e lo stiamo dimostrando. Come mi trovo sulla fascia sinistra? Finora ho sempre giocato a destra però mi sto adattando. Oggi la nuova posizione mi ha portato a siglare la mia prima rete tra i professionisti perciò non posso che essere contento”.