Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese, derby di fuoco a Livorno. Luci torna al Picchi da avversario

Agazzi e Pasciuti fermati dal giudice sportivo. Baldini convoca Agyei, Manzari e Doumbia. «Non possiamo permetterci di piangere sul latte versato: dobbiamo dimostrare di aver imparato la lezione»

CARRARA – Non c’è tempo per rimuginare sulle sconfitte. Perché la Carrarese stasera, dopo soli tre giorni dal turno infrasettimanale, scenderà di nuovo in campo. E ad attenderla non ci sarà un avversario qualunque, ma il Livorno di mister Dal Canto che, dopo un avvio di campionato non semplice non tanto a livelli di risultati quanto per le vicende societarie, sembra aver finalmente trovato la quadra. Una vera sfida per Andrea Luci, che tornerà nello stadio in cui per 9 anni ha giocato da capitano. L’ultimo derby all’Armando Picchi tra Livorno e Carrarese risale al 28 aprile 2018, giorno in cui gli amaranto, trascinati da bomber Vantaggiato, pareggiavano in casa contro gli azzurri e conquistavano la promozione in Serie B. Quel giorno a segnare per la Carrarese fu proprio Davide Cais, tornato quest’anno sotto le Apuane.

Ma tornando al presente, gli uomini di Dal Canto si trovano al momento a quota 13 punti, 3 in meno rispetto agli azzurri. La prima vittoria è arrivata dopo sei giornate sul campo del Renate, dopo tre pareggi e due sconfitte, quelle contro Piacenza e Novara. Poi i toscani hanno raccolto altri 7 punti, frutto di due vittorie interne e un pareggio. Nel mezzo, il ko di Alessandria. Nell’ultimo turno invece il successo contro la Giana Erminio per 3-0, con la doppietta di Haoudi e al tris di Murilo su rigore.

Contro la Carrarese mancheranno Agazzi, fermato per un turno dal giudice sportivo, Porcino e Bussaglia, assenti nella lista dei convocati. Dall’altra parte, invece, Baldini riporta in gruppo Doumbia, Agyei e Manzari, anche se gli ultimi due difficilmente saranno schierabili a causa dei rispettivi fastidi fisici da cui sembra non abbiano ancora totalmente recuperato. Assente anche Pasciuti, out per squalifica dopo l’espulsione rimediata mercoledì scorso.

“Non possiamo permetterci di piangere sul latte versato – ha dichiarato Baldini nella conferenza pre match -. Perdere è sempre fastidioso, ma tornare in campo dopo soli tre giorni aiuta a far dimenticare gli incidenti di percorso.  Una sfida prestigiosa come quella di Livorno fornisce quello sprint in più, semmai ce ne fosse bisogno, per cercare di riprendere la via del successo (…). La Carrarese è conscia di ciò che non deve ripetere, abbiamo rivisto le diverse situazioni ed adesso dobbiamo dimostrare di aver capito la lezione non ripetendo più gli errori commessi. La classifica è corta e c’è lo spazio per recuperare i punti persi ed il terreno perduto, ci sono tutte le possibilità di rimanere agganciati alle prime posizioni e lì vogliamo essere e rimanere”.

Una gara difficile. Così l’ha definita Alessandro Dal Canto, tecnico degli amaranto. “Ci troveremo contro una squadra creata per fare bene ed essere in lotta per la promozione. Per noi sarà la quinta gara in tredici giorni: abbiamo pochi margini di recupero ed anche qualche giocatore acciaccato. Porcino, ad esempio, non è convocato per un problema fisico. Quando saremo pronti con tutta la rosa, potremo lavorare meglio e limare quelle situazioni dove siamo carenti”.

Di seguito le probabili formazioni:

Livorno (4-2-3-1): Stancampiano, Parisi, Di Gennaro, Deverlan, Gemignani, Haoudi, Piccoli, Marsura, Murilo, Pallecchi, Mazzeo.
Carrarese (4-2-3-1): Mazzini, Grassini, Borri, Murolo, Imperiale, Luci, Foresta, Caccavallo, Schirò, Calderini, Infantino.