LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Valente al Palermo, la Carrarese saluta una delle sue frecce

CARRARA – Lo avevamo anticipato nel pomeriggio (QUI: Carrarese, a breve il ritiro. Calderini resta in azzurro, Valente corteggiato dal Palermo), in serata è arrivata l’ufficialità: Nicola Valente ha ceduto alla corte del Palermo, salutando così la Carrarese dopo due stagioni in maglia azzurra. Una perdita non da poco per la compagine di Baldini, che deve rinunciare ad uno dei suoi migliori pezzi, oltre che ad un ragazzo dalle grandi qualità umane.

E’ arrivato “in punta di piedi”, due estati fa, dopo una buona annata alla Sambenedettese. E non ci è voluto molto a far innamorare i tifosi apuani, perché quel ragazzo, di poche parole ma di tanta sostanza, fatta di educazione e gentilezza, ha subito conquistato tutti, a suon di corsa e dribbling. Cinquantanove presenze, 8 gol e innumerevoli assist con la maglia della Carrarese, correndo su entrambe le fasce senza mai mostrare segni di fatica. Un motore inesauribile, il suo, e una tenuta fisica, unita alla tecnica, sicuramente da categorie superiori. Un errore averlo lasciato andare? Difficile pensare che la società non si sia posta la domanda, a cui solo il tempo darà la risposta. Certo è che per un calciatore all’alba dei 30 anni, di fronte a una richiesta da parte di una piazza blasonata e dalle prospettive di rapida risalita come il Palermo, diventa difficile dire “no”. E allora non resta che augurare buona fortuna a uno dei più forti attaccanti esterni approdati a Carrara, sperando che si apra per lui e per la Carrarese, nonostante l’assenza di una delle sue frecce, un capitolo fatto di soddisfazioni.