Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Prima Categoria, un ottimo Romagnano si aggiudica il derby

Più informazioni su

Romagnano-Don Bosco Fossone 2-0
Romagnano : Tognoni, Di Benedetti, Perinelli(30’st. Batti), Granai, Bevilacqua, Dadamo(27’st. Cucurnia), Lombardini, Monaco, Del Sarto(14’st. Pedrinzani), Canesi, Giulianelli(33’st. Costa)(a disp. Cima, Manzo, Nardini, Corsi, Querruti)All. Alberti
Don Bosco Fossone: Agnesini, Provenzano, Pezzica(28’st. Bernuzzi), Mosti, Vaira, Ugolini, Donati, Franchi(28’st. Marinari), Dell’Amico, Vatteroni, Bertini (15’st. Aldrovandi)(a disp. Mallegni, Antonelli, Micheli, Santini, Orlandi) All.Taurino
Arbitro: Di Legge di Pisa
Marcatori : 14’ Giulianelli, 15’st. Lombardini
Note : Ammoniti :Granai, Dadamo, Monaco(R ), Bernuzzi(DBF), Angoli : 5-2, Recupero 1t.- , 2t.3’

Romagnano- Va al Romagnano il derby contro il Don Bosco Fossone, dopo una bella partita giocata a gran ritmo dalle due squadre per tutti i novanta minuti. L’attesa sfida del “Raffi” ha messo di fronte due formazioni che giocano un buon calcio. In questo confronto le cose sono andate al meglio per i padroni di casa, mentre gli ospiti si devono accontentare di aver tenuto vivo il match sino alla fine. Le due squadre arrivavano alla gara con diverse motivazioni: i padroni di casa erano reduci dalla sconfitta nel precedente derby contro i lunigianesi del Serricciolo; i giallorossi di mister Massimo Taurino dalla importante e convincente prova contro il Folgor Marlia. Per il club di mister Paolo Alberti i tre punti sono la boccata d’ossigeno che ci voleva, il Romagnano si piazza a ridosso del girone dei play off raggiungendo i pisani del San Giuliano al sesto posto.

La fase iniziale è degli ospiti, dopo il tiro a sorpèresa di Del sarto a lato, il diagonale di Vatteroni esce di poco dal secondo palo. Gli ospiti provano ad alzare il baricentro per spezzare sul nascere la manovra dei locali. Al 14’ arriva il gol del Romagnano con il mobilissimo Giulianelli che finalizza una azione elaborata nata dalla fascia sinistra: il tiro a girare passa in mezzo a mille gambe, la visuale per Agnesini non è delle  migliori, l’esperto portiere vede solo passare il pallone che accarezza il palo interno. Nonostante il vantaggio Granai e compagni continuano nel giro palla. Appena passata la mezzora, da un cross nello stretto il tiro di Del Sarto viene ribattuto davanti alla porta. Subito dopo ci prova Monaco su calcio di punizione dal limite, conclusione altissima. La reazione degli ospiti e’ con due opportunità costruite secondo il tema tattico studiato in allenamento: assist diagonale di Dell’Amico per Vatteroni, deve uscire e salva Tognoni. Allo scadere seconda occasione per i carrarini con Pezzica che di testa manda debolmente fuori dallo specchio della porta  su traversone di Franchi.

Nella ripresa gli ospiti appaiono più propositivi, le trame offensive iniziano a prendere forma, Vaira e compagni prendono l’iniziativa, invece come era accaduto nel primo tempo, le ripartenze dei padroini di casa sono incisive, il neo entrato Pedrinzani filtra per Lombardini che spreca l’incursione. Quello che non viene sbagliato è il gol del raddoppio su taglio dalla corsia  sinistra di Canesi, il pallonetto inganna Agnesini in uscita, nel miglior momento del Don Bosco i locali hanno colpito. Gli ospiti accusano il colpo, mister Taurino prova a cambiare le carte in tavola inserendo nove forze, imitato dal collega con qualche contromossa, però a tenere il pallino sono i locali che in più occasioni cercano di chiudere il match. A quindici dal termine Agnesini  devia un rigore in movimento di Pedrinzani, nell’azione successiva su angolo dell’onnipresente Lomvardini , sotto porta Monaco di testa mette fuori. Prima del recupero una doppia conclusione di Dell’Amico, l’estremo difensore Tognoni nega il gol che avrebbe riaperto la gara. L’ultima punizione della partita è dei giallorossi con Mosti, il tiro si infrange sulla barriera e arriva il triplice fischio.

Più informazioni su