Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

San Marco, il vantaggio del “Pampa” non basta. Rigore fantasma ed e’ ko a Lastra a Signa

Più informazioni su

Anche la San Marco ha partecipato suo malgrado alla disfatta apuana di ieri pomeriggio in Eccellenza. Come i cugini della Massese e della Pontremolese anche i rossoblu di mister Giuseppe Della Bona sono usciti sconfitti per due a uno dal terreno delal Lastrigiana nonostante il vantaggio avenzino segnato su punizione dall’argentino Roman “Pampa” Lovera alla sua prima apparizione dopo un’estate passata all’insegna del recupero fisico dalla pubalgia. Rossoblu che si sono visti assegnare contro un calcio di rigore che a detta mei presenti, anche locali del tutto inventato con un Cacchioli che nell’occasione ha rischiato uil cartellino rosso per le vibranti proteste verso il direttore di gara. Una doppietta dell’attaccante locale Bianchi compreso il discutissimo rigore ha di fatto ribaltato il punteggio costringendo la San Marco ad un ritorno alla Covetta senza punti in tasca. Il commento post gara del tecnico Giuseppe Della Bona. “La squadra ha giocato una delle migliori partite nonostante le varie assenze tra cui quella improvisa di Raffo e di Mancini che sembrava recuperato oltre ad un Gabriuelli “costretto” a stringere i denti nonostante le precarie condizioni fisiche. Siamo andati in vantaggio con un bel calcio di punizione dell’esordiente Lovera e dietro siamo stati perfetti non concedendo praticamente niente ai forti attaccanti avversari. A pochissimo dall’intervallo il direttore di gara si è letteralmente inventato un calcio di rigore per la Lastrigiana con Cacchioli , in piedi, che parava il pallone e si vedeva precipitare addosso l’attaccante per un evidentissimo fallo sul portiere in possesso di palla. Per tutti cosi’ tranne che per l’arbitro. . Nel secondo tempo siamo stati sempre molto ben ordinati concedendo davvero poco o niente anche se davanti facciamo fatica da sempre. Un episodio da calcio da fermo ci ha poi condannato alla sconfitta. Potevamo anche pareggiare il conto nel finale ma non siamo stati lucidi in un episodio favorevole. Risultato bugiardo al massimo perche’ quyanto meno un punto lo avremmo meritato alla grande. Io sono uno che non si lamenta mai, di niente ma ad oggi misento in dovere di difebndere la mia squadra. Non è possibile che la San Marco debba sempre pagare dazio a causa di rigori assurdi fischiati contro, vedi ieri, Camaiore, vedi Tau Calcio. Episodi che cambiano al nostra partita. Facciamo tanta fatica a giocar bene contro squadre piu’ forti e puntualmente tutto viene vanificato da decisioni incredibili tutte sistematicamente sempre a a favore dell’avversario. Non è giusto e la Federazione deve tutelarci. Non vogliamo favori ma nemmeno sempre condanne anche a livello di distribuzione dei cartellini. Ieri per fare un esempio noi sei gialli e la Lastrigiana solo uno in pieno recupero e per perdita di tempo.”
NM

Più informazioni su