Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

La Carrarese cerca a Imola i tre punti esterni che mancano da ben otto mesi

Mister Di Natale: «Conosciamo l'Imolese per averla affrontata in Coppa Italia e mi aspetto una gara simile perché i nostri avversari sanno giocare, provano soluzioni offensive e l'idea è quella di un 4-3-3 con talento ed individualità»

CARRARA – La Carrarese di scena questo pomeriggio (17.30) sul rettangolo di gioco del “Romeo Galli” all’intero dell’autodromo di Imola sperando in una pole position per conquistare quella vittoria che agli azzurri manca fuori casa dal 17 febbraio  quando al “Melani” la Carrarese supero’ la Pistoiese per due a zero con ancora Silvio Baldini in panchina.

Il commento di mister Toto’ Di Natale sulla gara in Emilia Romagna: “La squadra cresce e lavora per cercare di limitare alcune problematiche. Nelle primissime gare di questa stagione, giustamente, ci siamo soffermati per approcci di gara fin troppo morbidi con ritmi blandi che, talvolta, hanno pregiudicato le nostre partite costringendoci a recuperare ed a esercitare il massimo sforzo nella situazione psicologica peggiore, lo svantaggio. E’ indubbio che di fronte a Reggiana e Montevarchi  le nostre partenze sono state piu’ convincenti, piu determinate imprimendo subito un senso alla gara. Altrettanto vero e’ che, comunque, siamo andati sotto pagando ingenuita’ ed errori evitabili con goal molto casuali. Non basta, evidentemente, quello che stiamo facendo ma siamo pronti a metterci ancora a lavoro per trovare miglioramenti piu netti. Conosciamo l’Imolese per averla affrontata in Coppa Italia e mi aspetto una gara simile perche’ i nostri avversari sanno giocare, provano soluzioni offensive e l’idea e’ quella di un 4.3.3. con talento ed individualita’ che hanno inciso in questo inizio di stagione positivo.  La preparazione della gara e’ stato affrontata rispetto a canoni standard in una settimana tipo in cui ho visto un gruppo che vuole ottenere di piu.  A livello fisico, la squadra fornisce risposte importanti nei secondi tempi e non solo solo energie nervose ma anche condizione fisica e questo profilo e’ un punto di partenza.  A centrocampo saremo ancora orfani di Tunjov impegnato con la propria nazionale e dovremo valutare la condizione di Battistella uscito malconcio dalla gara contro il Montevarchi ma che oggi e’ sceso in campo fornendo buone risposte. In generale dall’infermeria possiamo constatare, oltre   la prosecuzione del  recupero di Khalioti, anche e soprattutto la lesione  muscolare per Galligani che non gli consentira’ di riprendersi  in vista delle   prossime  gare sperando che recuperi quanto prima”.