Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Mulazzo: la triade Rizzi, Rosaia, Giovannacci per puntare in alto

Vestirà la casacca rossoblu il talentuoso centrocampista Matteo De Negri, vero colpo alto sonante della società lunigianese

Più informazioni su

Siamo oggi in quel di Mulazzo, antico feudo della famiglia Malaspina “dello Spino Secco”. Il club calcistico dello storico comune da qualche anno è ritornato sul palcoscenico del calcio di categoria. La società del presidente Paolo Marconi, coadiuvato da un corposo esercito di dirigenti, nel giro di poche stagioni ha disputato la bellezza di due finali di coppa provinciale, una persa contro l’Attuoni Avenza e una vinta con il Cerreto, una promozione in Seconda Categoria con successiva retrocessione in Terza, dopo gli spareggi play out. La scorsa stagione di nuovo in Seconda attraverso la buona classifica di merito ma poi dopo solo una partita di campionato non c’è stato più calcio.

Ora il club rossoblu vuol svoltare pagina: in questi lunghi mesi di inattività il sodalizio, i dirigenti e mister Fabio Giovannacci hanno accolto con soddisfazione l’arrivo nel club di Pietro Rizzi, persona di calcio a 360° che non ha bisogno di presentazione. Oltre al nuovo Direttore Generale come direttore tecnico è entrato Domenico Rosaia, con il delicato compito di ricontattare i “vecchi” giocatori, successivamente lavorare sui nuovi.

Le due figure -dichiara il tecnico Giovannacci – con l’inserimento dei nuovi arrivi dovranno far integrare alcune pedine di esperienza e giovani di valore nella rosa dello scorso anno. Sicuramente il campionato sarà molto competitivo, diversi club ambisco alla promozione. Il nostro obiettivo al momento resta quello della salvezza, perchè vedo una società più organizzata e proiettata nel futuro con un buon programma ben definito con chiaro riferimento ai giovani. Stiamo rifacendo il look al nostro Calani  (che è gia un campo importante), per avere una struttura veramente all’avanguardia, è stato rifatto il tappeto, l’irrigazione automatica, l’impianto di illuminazione (che mancava da diversi anni) e la recinzione, il tutto per essere un impianto omologato per categorie superiori alla nostra. Per quanto riguarda la nuova stagione si dovrebbe iniziare verso la metà di ottobre, o i primi di novembre, questo lo vedo giusto, almeno per dare il tempo di vaccinarsi tutti, bisognerà vedere se questo benedetto covid verrà debellato totalmente. La voglia di ripartire c’è però questa fase di stanca non ha  giovato a nessuno: i club di questo livello vivono di sagre, feste e varie iniziative e tornei che non si sono potuti fare. Sarà un po’ una sorpresa, lo definirei “l’anno zero”, dalle disfatte, dalle guerre vengono sempre ricostruite cose importanti,  speriamo che sia il momento buono per lasciarci alle spalle questi brutti momenti, sia nello sport che nella vita di tutti”.

In questi ultimi giorni la coppia Rizzi-Rosaia  in sintonia con il diesse Michele Ghelfi ha intensificato il mercato in entrata: oltre il ritorno dell’esperto centrale difensivo ex mediceo e Monti Stefano De Angeli, e dell’accoppiata dei fratelli Caldi, vestirà la casacca del Mulazzo il talentuoso centrocampista Matteo De Negri, vero colpo alto sonante per i colori rossoblu.

 

Più informazioni su