Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La San Marco viaggia come un treno

Con una rete di Pedrazzi i rossoblu espugnano sen Miniato. In arrivo una settimana di fuoco

Sette punti in tre partite ed una gara da recuperare. Davvero niente male il cammino della San Marco Avenza in qusto minicampionato di Eccellenza. rossoblu domenica scorsa sono andati ad espugnare il terreno del “Massimo Pagni” di San Miniato conquistando una vittoria di carattere e decisamente meritata se si pensa anche alla traversa colpita da Doretti ed alle varie azioni offensive non andate a segno di poco. A decidere la gara sul terreno pisano è stato il bravo Elia Pedrazzi (foto), un interessante giovane ex Berretti della Carrarese abile a trovare a metà della prima frazione di gara lo spazio giusto per superare l’estremo difenosre di casa. Adesso per i ragazzi di mister Stefano Turi una settimana di intense sedute di allenamento in vista di un mini tour de force che vedrà gli avenzini, a partire da domenica prossima, in campo per tre volte in sette giorni. Domenica prossima 16 maggio la gara casalinga del Paolo Deste delal Covetta contro il Camaiore degli ex mister Riccardo Bracaloni e Leonardo Da Pozzo. Successivamente mercoledi 19 la gara di recupero sempre in casa contro il Tuttocuoio. partita che non si disputo’ due settimane fa a causa dei tamponi positivi nella squadra neroverde. Infine, domenica 23 maggio al “Gianpiero Vitali” il superderby con la Massese. Un trittico di march assai impegnativo che servirà per sapere dove puo’ arrivare questa squadra che fino ad ora sta viaggiando col vento in poppa e con la spensieratezza di un gruppo che non ha assilli di vincere per forza ma allo stesso tempo è ben consapevole della propria forza e della qualità a disposizione. San Marco che tra l’altro a settembre si era qualificata anche per la seconda fase di Coppa Italia di Eccellenza. Trofeo di cui è ancora detentrice proprio vincendo per uno a zero a Massa. Competizione pero’ che è stata poi annullata a causa dell’emergenza sanitaria come la precedente fase nazionale che a febbraio 2020 vide il Leone approdare addirittura ai quarti dopo aver superato il Castelfranco Emilia per poi vedere cancellato il trofeo a causa dell’inizio della pandemia.