Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Massese vola, altra convincente vittoria e primato mantenuto 

Bianconeri che guidano il torneo con Cascina e Perignano. Analizziamo tatticamente la partita contro il Camaiore

Più informazioni su

MASSA- Vince ancora tra le proprie mura la Massese che mantiene la testa della classifica generale insieme a Cascina e Perignano. Contro il Camaiore di Bracaloni dopo lo svantaggio del primo tempo i bianconeri hanno reagito con orgoglio nella ripresa ribaltando con la doppietta di Kouko. Massese schierata da Gassani con un iniziale 4-2-3-1, ma che in fase di possesso diventava 3-4-2-1, con i due trequarti Thiam e Papi alle spalle delle mezzali versiliesi che non avendo caratteristiche difensive hanno sofferto l’attacco alle loro spalle. I due uomini tra le linee hanno creato difficoltà alla fase difensiva avversaria, dato che poi i due centrali più laterali dei tre dietro, Ricci e Arnaldi, non spezzavano mai la linea a cinque e ciò ha portato la partita nelle mani della Massese, sempre pericolosa in fase di possesso.

Camaiore che però è riuscito con caparbietà a portarsi in vantaggio grazie ad un rimpallo e ad una disattenzione della linea difensiva apuana che malmessa non ha potuto far nulla sull’inserimento di Viola, unica sbavatura di una partita perfetta. Nella ripresa con l’inserimento di bomber Kouko la Massese ha cambiato modo di giocare, passando a un 4-3-3 “sporco”, con Kouko terminale offensivo e Prince a creare un lato forte a sinistra. Ciò ha limitato di molto la spinta di Galli e il Camaiore ha arretrato ancora di più, allungandosi e perdendo compattezza, con la Massese che ha dominato tutta la seconda frazione, creando palle goal e ribaltando meritatamente la gara.

Passando ai singoli, molto bene l’assodata coppia Kouko Prince, padroni del campo, il solito “mago” Papi e i “pretoriani” Malanchi e “Bazzon” Lucaccini. Da sottolineare l’ottimo l’esordio del giovane Prete. Infine altro punto esclamativo sullo stoico Zambarda, che da gran capitano ha giocato con un problema muscolare.

Adesso si riparte con grande determinazione e testa alla prossima battaglia, domenica prossima sul campo del Tuttocuoio, ancora fermo con una sola partita giocata a causa Covid. Le probabilità di giocare sono ridotte al lumicino visto che i pisani hanno ancora positivi in squadra, ma questo non deve essere motivo di allentare la presa, mai abbassare la guardia, soprattutto in un campionato così corto.

Più informazioni su