LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Manù Barbieri, 40 anni e non sentirli

Classe 1980, calciatore dal talento calcistico sopraffino, Barbieri è conosciutissimo nel panorama sportivo di Carrara

Quarant’anni e non sentirli. Lo scorso 20 novembre Emanuele Barbieri, per tutti il Manu’ (nella foto a dx), ha soffiato sulle sue quaranta candeline. Classe 1980, calciatore dal talento calcistico sopraffino, Barbieri è conosciutissimo nel panorama calcistico di Carrara dove ha indossato principalmente due maglie ovvero quella rossoblu della San Marco Avenza e quella nerazzurra dell’Atletico Carrara attualmente ancora la sua squadra di cui inevitabilmente ne è anche il capitano in Seconda Categoria, nonostante l’attuale stop forzato a causa dell’emegenza covid. Atletico Carrara che oltre a mister Michele Darti in panchina puo’ contare sullo stesso Barbieri come un vero e proprio allenatore in campo.

Le parole di Barbieri dopo aver raggiunto la tappa degli “anta” e nonostante cio’ con la voglia di continuare la sua attività calcistica.

“Alla mia età mi spinge la passione per questo sport – dichiara Barbieri- anche se più passa il tempo è diventata inevitabilmente sempre più dura. Durante la mia carriera ho passato tante stagioni bellissime ma quella che ricordo in particolare è con la San Marco quando abbiamo vinto il campionato di Prima categoria soprattutto per il gruppo di persone che eravamo, davvero uno spogliatoio eccezionale. Per quanto riguarda l’ Atletico Carrara per me è sempre stata come una seconda famiglia a partire da Fausto Bigarani a tutto il resto delle persone dell’entourage, davvero persone fantastiche soprattutto a livello umano. Purtroppo questo momento di emergenza sanitaria lo stiamo vivendo aspettando che tutta questa storia finisca, si spera, al piu’ presto. Come regalo di compleanno –conclude il “Manu”– vorrei riuscire a fare almeno un altro anno , naturalmente virus permettendo”