LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Prima Categoria, mister Taurino analizza il “suo” Don Bosco e il momento difficile

Più informazioni su

FOSSONE– Ai nostri microfoni in neo mister del Don Bosco Fossone Massimo Taurino, arrivato alla prima squadra carrarina dopo anni nei settori giovanili e una bella parentesi in Serie D a Mezzolara, come secondo di Rossano Alberti.

Di seguito la sua disamina sull’inizio del campionato di Prima Categoria e sul tragico periodo Covid che stiamo vivendo: “Siamo partiti con una sconfitta all’esordio in campionato a casa nostra, quindi non bene dal punto di vista del rendimento. Quella partita però ci ha lasciato anche diversi spunti positivi e siamo ripartiti da quelli, con l’obiettivo di imparare dagli errori commessi e con la consapevolezza che i mezzi per migliorare sono tutti a nostra disposizione.  

Nonostante il risultato però posso affermare che i primi mesi a Fossone sono stati positivi sotto tutti gli aspetti. Ho trovato un ambiente familiare, dove tutti sono pronti a dare una mano con grande impegno e dedizione. A partire dal  presidente Giorgio Boni, dalla segretaria Marina Bifari e dai dirigenti, soprattutto Alessandro Antonelli e Antonio Morelli, sempre presenti e di grande supporto per tutti. Ho trovato anche uno staff competente e di grande affidabilità e disponibilità come Daniele Dantongiovanni (preparatore portieri) e Manuel Borghini (preparatore atletico). I ragazzi, consapevoli del grande lavoro e delle difficoltà che siamo chiamati a superare, hanno sempre dimostrato presenza, impegno e voglia di far bene. In questo momento molto delicato approfitto per salutare tutti loro nella speranza di rivederli presto sul campo. 

Stiamo attraversando un altro momento difficile a causa di questa pandemia e non vediamo l’ora di uscirne. Sono convinto che, grazie all’impegno e il rispetto delle indicazioni della sanità da parte di tutti, supereremo anche questa difficoltà e torneremo a vivere le nostre vite, calcio compreso, con ancora più positività di prima”.

Più informazioni su