Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Dilettanti, commento alla seconda giornata di Coppa

Secondo pareggio dopo due gare, girone equilibrato. Ancora una secca sconfitta per la Virtus Marina di Massa. Don Bosco Fossone fuori, Serricciolo-Romagnano per il passaggio del turno. Mulazzo-Filattierse senza reti. Atletico Carrara e Monzone di misura su Attuoni e Monti

Massa Carrara- Il responso della seconda giornata del primo turno di coppa decreta già quattro squadre fuori dai giochi. Partendo dall’Eccellenza, dopo il pareggio di martedì scorso tra Pontremolese e Massese, nessun vincitore anche nel derby sul campo della San Marco Avenza. Gli avenzini di mister Stefano Turi, in vantaggio con Fusco dagli undici metri, sono stati raggiunti in zona “Cesarini” dal team di mister Giuseppe Zuccarelli grazie al sigillo del centrocampista Giacomo Filippi. In questo triangolare rimane aperta la qualificazione sia per la Massese, che farà il suo esordio allo stadio degli Oliveti, che per la San Marco Avenza, per il primo derby “infuocato” della stagione tra le due.

Per quanto riguarda la Promozione esce dalla competizione la Virtus Marina di Massa di mister Tenerani. Dopo la sconfitta di Fosciana ne è seguita un’altra tra le proprie mura contro il neo promosso Capezzano Pianore di mister Coli. Al “Raffi” la Virtus teneva testa al quotato club versiliese ma cedeva le armi nella ripresa.

Per quanto riguarda la prima categoria il Don Bosco Fossone riscatta in parte lo stop iniziale di Romagnano impattando tra le mura amiche contro una delle “Corazzate” del prossimo campionato. Visti gli episodi sul campo la formazione di mister Massimo Taurino avrebbe meritato qualcosa di più e per questo lo staff è fiducioso. Per i gialloblu di mister Giorgio Chelotti ci sono ancora alcune cose da perfezionare, di sicuro la qualità dell’organico a disposizione dimostrata nel match di Fossone offre la  massima garanzia sia per il cammino nella coppa che per il torneo che aprirà i battenti la seconda domenica di ottobre. Per questo triangolare è lotta aperta per il passaggio al turno successivo: Lisi & compagni devono fare bottino pieno contro la formazione di Paolo Alberti del Romagnano, la sfida dell’Arcinaso dovrebbe giocarsi in anticipo sabato 3 ottobre.

In Seconda Categoria nei due derby lunigianesi si riscatta il Monzone dopo lo scivolone di Fivizzano battendo il giovane Monti di Fabiano Centofanti: i dragoni passati in vantaggio vengono raggiunti e superati dal club di mister Rossano Brizzi, per quanto riguarda la qualificazione tutto si deciderà nella terza giornata con il derby del “Don Bosco” tra i veleniesi e la Fivizzanese di Marco Mencatelli, ai medicei basterebbe anche un pareggio.
Nell’altra strapaesana giocata sul neutro di Villafranca esce il segno X. Nonostante il buon impegno delle due squadre, il Mulazzo, squadra di casa, aveva l’obbligo di portare a casa l’intera posta in palio. Grazie all’estremo difensore ospite Manuel Magnani e alla mira imprecisa i ragazzi di mister Fabio Giovannacci non sono riusciti ad aggiudicarsi l’attesa sfida, abbandonano la coppa. Dalla parte opposta la Filattierese presentava dal primo minuto gli ultimi due nuovi arrivati, Borghetti e Dughetti; inizia a delinearsi la formazione che il tecnico di Gragnana ha in mente.
Infine nel derby tutto ”carrarino” la spuntano i neroazzurri di Michele Dati che all’esordio ufficiale nella nuova stagione riescono a superare nel recupero gli avenzini dell’Attuoni, apparsi ben diversi dalla disastrosa gara casalinga contro il Lido di Camaiore. Per il team di mister Andrea Vinazzani, con un organico ancora da completare, dopo l’eliminazione dalla competizione tutto si sposta sul campionato. Nel girone a due tra il Cerreto e i neroverdi del Ricortola entrambe le formazioni sono in piena lotta per la qualificazione, all’andata il club di Aldo Poggi si era imposto per 2-1 e tutto si deciderà nella gara di Via delle Pinete di domenica prossima.