LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Le regole del Calcio, la lezione 8

Analizziamo quest'oggi l'inizio e la ripresa del gioco

Più informazioni su

Continua l’iniziativa di Calcio Massa Carrara / Voce Apuana dedicata ai calciofili apuani “costretti” a casa nella speranza di tornare al piu’ presto in campo.

Lezione odierna , la Numero 8 del Regolamento Figc riguardante INIZIO E RIPRESA DEL GIOCO

————

Un calcio d’inizio è il modo di iniziare entrambi i periodi di gioco, entrambi i tempi
supplementari e riprendere il gioco dopo che una rete è stata segnata. I calci di
punizione (diretti ed indiretti), i calci di rigore, le rimesse dalla linea laterale, i calci
di rinvio ed i calci d’angolo sono le altre riprese di gioco (vedi Regole 13 – 17).
Una rimessa dell’arbitro è la ripresa di gioco quando l’arbitro interrompe il gioco e
le Regole non prevedono una delle riprese sopra menzionate.
Se, quando il pallone non è in gioco, viene commessa un’infrazione, questa non
modifica il modo in cui il gioco deve essere ripreso.

1. CALCIO D’INIZIO
Procedura
• La squadra che vince il sorteggio per
mezzo di una moneta decide la porta da
attaccare nel primo periodo di gioco o se
eseguire il calcio d’inizio
• In base alla scelta precedente, l’altra
squadra eseguirà il calcio d’inizio della gara
o deciderà quale porta attaccare nel primo
periodo di gioco
• La squadra che decide quale porta
attaccare nel primo periodo di gioco eseguirà
il calcio d’inizio del secondo periodo di gioco
• All’inizio del secondo periodo di gioco, le
squadre invertono la loro disposizione sul
terreno di gioco ed attaccano in direzione
delle porte opposte
• Dopo che una squadra ha segnato una
rete, l’altra squadra riprenderà il gioco con un
calcio d’inizio
Per ogni calcio d’inizio:
• tutti i calciatori, eccetto colui che lo esegue, devono essere nella propria metà
del terreno di gioco
• gli avversari della squadra che esegue il calcio d’inizio devono essere almeno a
9,15 m dal pallone, fino a quando lo stesso non sia in gioco
• il pallone deve essere fermo sul punto centrale del terreno di gioco
Regola 8 | 75
• l’arbitro emette un fischio per autorizzare l’esecuzione del calcio d’inizio
• il pallone è in gioco quando viene calciato e si muove chiaramente
• una rete può essere segnata direttamente su calcio d’inizio contro la squadra
avversaria; se il pallone entra direttamente nella porta della squadra che lo
esegue, verrà assegnato un calcio d’angolo alla squadra avversaria
Infrazioni e sanzioni
Se il calciatore che esegue un calcio d’inizio tocca di nuovo il pallone prima che lo
stesso sia stato toccato da un altro calciatore sarà assegnato un calcio di
punizione indiretto; se, però, commette un fallo di mano sarà assegnato un calcio
di punizione diretto.
Nel caso di ogni altra infrazione alla procedura del calcio d’inizio, questo deve
essere ripetuto.

2. RIMESSA DELL’ARBITRO
Procedura
L’arbitro lascia cadere il pallone a terra per il portiere della squadra difendente
nella propria area di rigore se, quando il gioco è stato interrotto:
– il pallone era nell’area di rigore oppure
– l’ultimo tocco del pallone è avvenuto nell’area di rigore
In tutti gli altri casi, l’arbitro lascia cadere il pallone a terra per un calciatore della
squadra che per ultima ha toccato il pallone nel punto in cui questo è stato toccato
per ultimo da un calciatore, da un “corpo estraneo” o, secondo quanto previsto
nella Regola 9 punto 1, da un ufficiale di gara.
Tutti gli altri calciatori di entrambe le squadre devono rimanere ad almeno 4 m dal
pallone fino a quando esso non sia in gioco
Il pallone è in gioco non appena tocca il terreno.
Infrazioni e sanzioni
Una rimessa dell’arbitro deve essere ripetuta se il pallone:
• viene toccato da un calciatore prima di toccare il terreno
• esce dal terreno di gioco, dopo essere rimbalzato sullo stesso, senza che
nessun calciatore lo abbia toccato
Se, su rimessa dell’arbitro, il pallone entra in porta senza essere stato toccato da
almeno due calciatori il gioco verrà ripreso con:
• un calcio di rinvio se è entrato nella porta avversaria
• un calcio d’angolo se è entrato nella propria porta

Decisioni Ufficiali FIGC
Per i Campionati della LND

La Lega, i Comitati, le Divisioni e i Dipartimenti possono disporre, con preavviso di
almeno 7 giorni, prelievi coattivi in occasione di gare di campionato o amichevoli in
programma sul campo di gioco di società inadempienti ad obbligazioni
economiche nei confronti della FIGC, della Lega, di Comitati, di Divisioni, di
Dipartimenti, di società e di tesserati. Per le gare di spareggio oppure di play-off e
play-out, i prelievi coattivi possono essere disposti, con identico preavviso, anche
se la società inadempiente disputa la gara in campo esterno.
I prelievi coattivi vengono effettuati dalla Lega, dai Comitati, dalle Divisioni e dai
Dipartimenti tramite un proprio ispettore; ove l’ispettore non abbia la possibilità di
effettuare l’esazione della somma prima dell’inizio della gara, deve notificare
all’arbitro che la gara stessa non può essere disputata per colpa della società
inadempiente, la quale è assoggettata alle sanzioni previste dalle Norme
Organizzative Interne della FIGC e dal Codice di Giustizia Sportiva.

_____________________

GUIDA PRATICA AIA

1. Il calcio d’inizio può essere eseguito da una persona diversa rispetto ai
calciatori che prendono parte alla gara?
No. Se in una gara (ad esempio, di beneficenza o di gala) è organizzata una
cerimonia che prevede l’effettuazione di un “simbolico” calcio d’inizio da parte di
una persona la quale non prenderà parte alla gara, il pallone deve essere posto di
nuovo sul punto centrale del terreno di gioco e il calcio d’inizio deve essere, poi,
eseguito nel rispetto delle Regole del Gioco.

2. In quale modo deve essere effettuato il sorteggio prima dell’inizio della
gara?
Il sorteggio, obbligatorio, deve essere effettuato a centrocampo dall’arbitro alla
presenza dei due capitani con una moneta o, in mancanza, con altro mezzo
idoneo. La scelta su “testa o croce” della moneta spetta al capitano della squadra
ospitata (o seconda nominata).

3. Quali obblighi devono osservare le squadre prima dell’inizio della gara?
I capitani delle squadre devono salutare gli ufficiali di gara; tutti i calciatori devono
salutare il pubblico e, se previsto dal regolamento della competizione, salutarsi tra
loro. Un medesimo cerimoniale, comunicato all’arbitro dall’Organo federale
competente, potrebbe essere stabilito dall’organizzatore della competizione anche
a fine gara. L’eventuale mancata osservanza di tali disposizioni deve essere
riferita dall’arbitro nel rapporto di gara.

4. A quale distanza devono stare i calciatori nel caso di rimessa dell’arbitro?
Ad eccezione del calciatore per il quale l’arbitro lascerà cadere il pallone, tutti gli
altri calciatori di entrambe le squadre dovranno stare ad almeno quattro metri.
5. Nel caso debbano disputarsi tempi supplementari, da quale squadra dovrà
essere eseguito il calcio d’inizio?
Il sorteggio deve essere ripetuto come stabilito per l’inizio della gara.

6. Come dovrà essere effettuato l’eventuale “minuto di raccoglimento” per la
commemorazione di un evento luttuoso?
Premesso che in ogni caso è necessario che la commemorazione sia autorizzata
dal competente Organo federale, prima del calcio d’inizio l’arbitro emetterà un
fischio e tutti dovranno osservare detto periodo di raccoglimento, il cui termine
sarà sancito da un altro fischio dell’arbitro. Lo stesso, accertate le condizioni per il
regolare avvio della gara, emetterà un ulteriore fischio per consentire l’esecuzione
del calcio d’inizio.

Più informazioni su