LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Seconda Categoria, attese verifiche in trasferta per le prime della classe

Il decimo turno del girone apuo-lunigianese di seconda categoria si preannuncia avvincente come sono state le recenti giornate, dove in agguato ci sono sempre clamorose sorprese.

Il Monzone, senza dubbio squadra del momento, riprende la sua personale rincorsa alla capolista Torrelaghese; i continui successi della coppia Damiani/Fabiani non solo ha consentito di rimanere incollata al secondo posto ma ha aperto un  varco per eventuali inserimenti al vertice, dal terzo incomodo come la Tirrenia di mister Paolo Alberti  alle successive inseguitrici Filvilla e Poveromo.

Sicuramente il risultato del match di via delle Pinete a Ricortola è di sicuro interesse delle compagini a ridosso del duo di fuga, mentre stanno alla finestra le altre antagoniste (Tirrenia,Filvilla e Poveromo) in attesa di ulteriori scivoloni non preventivati. La striscia positiva dei neroverdi del Ricortola in atto dalla terza giornata è di buon auspicio per il proseguo  del torneo e la formazione allenata da Rossano Brizzi non nasconde le ambizioni di una possibile scalata alle posizioni di playoff.
I capoclassifica versiliesi scendono nel pisano per intenti a riscattare il mezzo passo falso interno con il Ricortola e mantenere il ruolino di marcia esterno fatto solo di vittorie: di fronte la matricola Migliarino che è reduce da ben quattro stop consecutivi e naviga in brutte acque; sulla carta per il team di Lazzarini l’impegno da smarcare dovrebbe essere agevole, ma il segnale d’allarme ricevuto dal Ricortola mette in guardia la formazione di Cusini e compagni.

Rispettando l’ordine della graduatoria domenica in esterna per Filvilla , Poveromo e Monti: i gialloneri rimessisi in carreggiata, tornando alla vittoria, sono consci dei propri mezzi a disposizione e hanno la necessità di riprendersi il “marchio” che l’accreditavacome  una delle protagoniste e perché no seria candidata alla vittoria finale. Il Poveromo che gode di una pregevole posizione di classifica, nonostante un cammino costellato da qualche pareggio di troppo, scende nel difficile campo di  S.Maria a Colle opposto ai biancorossi di Del Barga alla ricerca di una vittoria per poter uscire dalla zona pericolsa.

Il Monti tonificato da tre affermazioni consecutive che gli hanno permesso di scalare posizioni su posizioni si prepara al quinto ed ultimo derby del girone di andata affrontando al comunale di Fivizzano i ducali. Di tutto rispetto è la classifica della compagine fivizzanese temprata dalla coppia Bertoli-Grandetti, intenta ad approfittare del buon momento che attraversa la squadra. “I derby – come ci ha detto il tecnico dei dragoni Bambinisono confronti  molto particolari, dove di scontato non c’è niente, la classifica più delle volte appare bugiarda, la squadra che sulla carta parte con lo sfavore del pronostico, il in più di un’occasione ribalta il tutto a suo favore. Noi amanti del calcio lunigianese  viviamo ma in particolar modo sentiamo queste storiche gare strapaesane, che sono ricche di ineguagliabile fascino corredato dalle consuete e rituali componenti come gli ex, sia giocatori che allenatori e dalla passione trasmessa dai numerosi sportivi e appassionati tifosi assiepati a bordo dei campi sportivi“.
Sia con risultati altalenanti viaggia nel mezzo della classifica l’Atletico Carrara dei Marmi targata Bigarani: digerita la scorpacciata di gol rifilati alla Selva di Filattiera, i neroazzurri sono concentrati sul confronto con il Filvilla, con l’immediata prospettiva di ambire ad un eventuale inserimento nei play off. Non sarà di certo un impegno facile per la “giovane” compagine “carrarina”, la quale dovrà dare concrete risposte sul campo per rispettare la tabella di marcia del progetto stilato dal sodalizio: la Luzzoli-band è al quanto motivata.

Situazione disperata in fondo alla classifica per le altre due cugine lunigianesi Filattierese e Palleronese: il cambio della panchina in quel di Filattiera non ha portato nessuna sorte positiva, anzi ha fatto registrare la quinta sconfitta di fila (coppa compresa). I gialloverdi sotto la guida di mister Fabiano Centofanti saranno di scena nel rettangolo di Bargecchia ospiti del Corsanico, decisi a voltare pagina, cercando di uscire almeno indenni dalla sfida con gli “orange” di Farnocchia. I locali collinari reduci da un doppio-stop sono scivolati al confine del girone dei play out e confidano nell’immediato ritorno al gol del bomber Matrone, sigilli che mancano nell’economia del Corsanico; adesso alla formazione di Farnocchia serve continuità di risultati per riprendere quota e abbandonare una posizione che, attualmente, non rispecchia di certo le aspettative alla vigilia del campionato.

Identico disagio permanente è quello che regna in casa dei granata di Pallerone: la scelta societaria di puntare su tanti giovani provenienti dalla juniores si è consapevolmente dimostrata rischiosa; un solo successo ottenuto con la compagna di viaggio Filattierese è il misero bottino racimolato in nove giornate. L’impegno a calendario in alta versilia con la matricola Fortis parrebbe abbordabile ma per i lunigianesi di mister Giorgi serve con urgenza muovere la classifica.

 

Programma gare e arbitri 10^giornata domenica 20 novembre 2016 (inizio ore 14,30)

Atletico Carrara dei Marmi-Filvilla (Fossa dei Leoni, Tommaso Celando di Pontedera)

Corsanico-Filattierese (Bargecchia, Antopnio Torrebianca di Empoli)

Fivizzanese-Monti (Comunale, Arli Levi di Pisa)

Fortis Camaiore-Palleronese (Camaiore Via Fonda, Luca Gaetani di Empoli)

Lucca calcio-Poverono (S.Maria a Colle, Alessio Mauro di Pistoia)

Migliarino Vecchiano-Torrelaghese (Comunale Migliarino, Aldo Dal Prà di Firenze)

Ricortola-Monmzone (Ricortola, Amerigo Calonaci di Empoli)

Tirrenia- Pisa Sporting Club (Ronchi, Dario Cinquini di Viareggio)