Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Città di Massa, esordio col botto: Cus Ancona schiantato

I bianconeri vincono per 7-2 all'esordio della stagione 2021-2022 della Serie A2 di futsal. Tornato il pubblico al PalaOliveti

Città di Massa – Cus Ancona 7-2 (2-2 p.t.)
Città di Massa: Dodaro, Quintin, Quilez, Gonzalez, Bertoldi, Panaino, Toni Jodas, Berti, Francini, Cattani, Marangon, Stagnari. Allenatore sig. Aliboni.
Cus Ancona: Mazzarini, Piersimoni, F. Benigni, A. Benigni, Mancini, Vagnarelli, Baldassarri, Astuti, Fioretti, Gusella, De Luca. Allenatore sig. Battistini.
Marcatori: 10′ p.t. Piersimoni (AN), 11’53” Quilez (CM), 18’22” Jodas (CM), 19’59” Mancini (AN), 1’52” s.t. Bertoldi (CM), 7’03” Quilez (CM), 9’50” Jodas (CM), 11’31” Quilez (CM), 14’18” Marangon (CM).
Note: ammonito 9’37” p.t. Quintin (CM),  ammonito 18’52” Berti (CM).
Arbitri: Alessandro Ghetti sez. di Bologna, Francesco Sgueglia sez. di Finale Emilia. Crono: Alessandro Elia sez. di Pisa.

MASSA – È ripartita anche la stagione del calcio a 5. E che partenza. Davanti a un PalaOliveti di nuovo gremito di appassionati, i bianconeri del Città di Massa hanno schiantato il Cus Ancona nella prima giornata del campionato nazionale di Serie A2 Girone B. Tante novità in casa apuana, a partire dal direttore d’orchestra, mister Giacomo Aliboni, al suo esordio sulla panchina della prima squadra. Proprio come all’esordio si trovavano gli iberici Sergio Quilez e Toni Jodas, autori rispettivamente di una tripletta e di una doppietta, con il carattere da veri trascinatori. Una vera e propria festa all’insegna del futsal per quella che è la terza stagione consecutiva in Serie A2 per il Città di Massa, la prima nel Girone B, quello con le squadre del centro Italia.

Gli avversari del Cus Ancona sono arrivati sotto le Apuane agguerriti, da neopromossa pronta a fare il colpo grosso. La partita è iniziata combattuta, ma soprattutto è iniziata con uno spavento che ha tolto il fiato al PalaOliveti. Dopo appena 22 secondi, capitan Luca Dodaro ha subito un brutto colpo in faccia che lo ha costretto a lasciare il campo dolorante, scortato dal medico di squadra. Non ha tremato Niccolò Stagnari, però, nel sostituirlo nei due minuti successivi, prima che lo storico capitano bianconero rientrasse tra gli applausi del pubblico. A passare in vantaggio, poi, dopo una clamorosa traversa colpita da Jodas, sono stati gli ospiti. Prima Berti ha salvato sulla linea una palla destinata ad insaccarsi, rimediando ad un errore commesso nell’uscita dalla difesa, ma la sua palla, spedita in fallo laterale, è stata comunque sfruttata da Piersimoni, che sugli sviluppi della rimessa ha lanciato la gioia marchigiana. Gioia durata poco, però, perchè neanche due minuti dopo il vantaggio, Quilez raccoglie una palla respinta da Dodaro, per niente stordito dal colpo subito precedentemente, sfrutta un’indecisione di un difensore e riporta il punteggio in parità. A portare avanti i bianconeri, per completare la rimonta, è stato Jodas che con un’azione personale ha messo a sedere mezza difesa prima di depositare la palla in rete. Con i secondi che andavano a spegnersi sul tabellone, è arrivata la beffa per i padroni di casa: Mancini pareggia i conti quando sul cronometro restava poco più di un secondo alla fine della prima frazione di gioco.

Negli spogliatoi, il Città di Massa ha ricaricato le pile, Ivan Quintin, che nel primo tempo aveva subito un lieve infortunio al ginocchio che aveva fatto pensare al peggio, ha alzato ritmo e livell0, così come il resto dei compagni, per dare vita a una sinfonia bianconera. Un Città di Massa inconentenibile ne mette 5 alle spalle di un titubante portiere marchigiano: prima il sempreverde Bertoldi riporta il muso bianconero avanti, poi ancora i due iberici Quilez e Jodas per la tripletta e la doppietta, e la ciliegina finale di Alessio Marangon, ragazzo della cantera.

Alla fine, i tre punti sono più che meritati. Troppo il divario tra le due squadre. Città di Massa promosso a pieni voti, anche dal pubblico entusiasta, tornato finalmente a godere dello spettacolo del futsal, tenuto ad altissimi livelli dal lavoro della società del presidente Vannucci, che non ha nessuna intenzione di smettere di sognare. Adesso, sabato 16 ottobre alle ore 16.00, i bianconeri affronteranno la prima trasferta stagionale sul campo del Buldog Lucrezia, squadra gialloblu di Lucrezia di Cartoceto, in provincia di Pesaro-Urbino, nelle Marche.