Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Città di Massa, importante vittoria a Prato

Fa suo il derby di Prato vincendo il recupero dell’Estraforum per 5-2 e riprende la corsa al terzo posto distante adesso tre lunghezze

Più informazioni su

Il Città di Massa fa suo il derby di Prato, vince il recupero dell’Estraforum per 5-2 e se da una parte riprende la corsa al terzo posto, distante adesso tre lunghezze (e una partita in meno rispetto all’Atletico Nervesa), dall’altra probabilmente segna la condanna della squadra di Tesi. Che in verità la partita se l’è giocata ma peccando molto in fase di verticalizzazione, al contrario degli apuani, che nonostante l’assenza di Garrote, già rientrato in Spagna per motivi familiari, hanno avuto in Pichi un cecchino impietoso, con tre gol a sua firma e lo zampino sull’autorete di Romani per il momentaneo 2-0, con Lucas che ha messo il sigillo a trenta secondi dalla sirena per la cinquina bianconera.

Città di Massa, dunque, che rafforza il suo quarto posto e può indirizzare le proprie attenzioni al big-match del prossimo 10 aprile ad Arzignano, verosimilmente decisivo sia per la bagarre-promozione che per l’assegnazione delle posizioni playoff in cui la squadra di Mastropierro farà certamente sentire la sua voice.

LA CRONACA – Il Città di Massa passa subito in vantaggio: 4’06”, palla recuperata sulla linea mediana, Pichi avanza e infila sotto la traversa con una sassata di sinistro. Cattani, assistito da Pichi, gira di prima intenzione di sinistro ma la conclusione debole. Sul fronte opposto Pol Novo impegna Dodaro che si salva in angolo; poi è Saul che si presenta davanti a Dodaro ma spara sull’esterno della rete. La partita è vivace: Quintin favorisce Alvaro Mesa che strozza troppo il tiro e l’occasione massese sfuma, El Daiudy arriva solo davanti a Dodaro ma tira a lato. Al 9’ punizione di Romano, Pol Novo non riesce a correggere a un niente dalla porta di Dodaro. A questo punto Mastropierro chiamata timeout: è evidente che c’è bisogno di sistemare qualcosa.

Al 10’40” Romano e Pol Novo creano subbuglio in area massese ma non riescono a trovare lo specchio della porta, mezzo giro di cronometro e il Città di Massa raddoppia. 11’12”: Alvaro Mesa se ne va sulla sinistra e imbuca per Guadagnucci, Romano in scivolata anticipa Cerri provocando il più classico degli autogol. Lucas sfiora anche il 3-0 pochi secondi più tardi tirando alto da pochi metri. Al 12’30” Cerri si oppone in tuffo a Galan, al 17’35” palo pieno di Daniel Mesa con un sinistro su appoggio di Quintin. Prova a scuotersi il Prato: Della Marca ruba palla a Bertoldi, la sfera arriva a Brunetti, puntata che sibila a fil di montante. Ma è un fuoco di paglia. Al 18’58” errore di impostazione pratese, fallo di Della Marca su Pichi, rigore: Pichi va sul dischetto, Cerri spiazzato ed è 0-3. Palla al centro, Dodaro respinge male sul tiro di Romano, Della Marca è il più lesto e insacca l’1-3, risultato alla fine del primo tempo.

48 secondi dopo il rientro dagli spogliatoi, Pichi serve Lucas ma Cerri ci mette la mano e salva la sua porta. 1’24”: Lucas rende il favore a Pichi, gran servizio per il numero 14 in maglia verde che tenta il colpo a effetto sfiorando di un soffio il quarto gol. Il Prato prova ad alzare il baricentro: doppia chance per Della Marca e Pol Novo, lanieri sfortunati a cavallo del 3’. Sul fronte opposto palla-gol per Lucas che perde l’attimo davanti a Cerri, che poi si oppone a Pichi. Ma al 3’18” ci pensa Dodaro, fino a quel momento attento, a ridare fiato alle speranze dei locali, atterrando Vinicinho in piena area: rigore che lo stesso Vinicinho trasforma per il 2-3

All’8’35” Dodaro sventa con un bel colpo di reni un tiro di Della Marca deviato da Bertoldi e al 13’05” interviene da campione su Romano servito da Vinicinho; sul ribaltamento di fronte Cerri vola per deviare il sinistro di Pichi che non perdona però al 15’58”: fallo di Romano sull’attaccante spagnolo, Pichgi si porta alla battuta e palla sotto le gambe di Cerri per il 4-2 massese. Timeout di Tesi: Vinicinho portiere di movimento, con il Prato che tenta il tutto per tutto negli ultimi quattro minuti. Ma al 19’28” Lucas Mesa interrompe l’ennesimo giro palla laniero e dalla sua metà campo  insacca nella porta vuota il definitivo 5-2. Poi Bertoldi sfiora anche la sesta marcatura, ma sarebbe stato un di più troppo penalizzante per il Prato. 

Ed ora, dopo Pasqua, si riparte dal PalaTezze di Arzignano: riflettori tutti sulla squadra di Mastropierro, ago della bilancia della corsa alla Serie A (e ai playoff).

PRATO-CITTÀ DI MASSA 2-5 (pt 1-3)

PRATO: Cerri, Calderolli, Vinicinho, Romano, Della Marca, Ed-Daoudy, Villa, Brunetti, Saul, Mangione, Novo, Caparrini. All. Tesi

CITTÀ DI MASSA: Dodaro, Quintin, Pichi, Bertoldi, Lucas, Marangon, De Angeli, Panaino, Guadagnucci, Mesa, Cattani, Stagnari. All. Mastropierro

ARBITRI: Francesco Aufieri (Milano), Carmine Genoni (Busto Arsizio), crono: Fabio Parretti (Prato)

MARCATORI: pt 4’06” Pichi (M), 11’12” autorete di Romano (M), 18’58” Pichi (rigore, M), 19’10” Della Marca (P), st 3’18” Vinicinho (rigore, P), 15’58” Pichi (M), 19’28” Lucas (M)

 

(Fonte: AnteprimaC5)

Più informazioni su