LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

I campionati nazionali di futsal proseguono dopo il DPCM: «Mantenere altissima l’attenzione»

Il vice presidente vicario Di Gianvito: «La Divisione continuerà a privilegiare la sicurezza e la salute di tutti i partecipanti alle competizioni»

MASSA- Dopo il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri annunciato in diretta da Giuseppe Conte nella serata di ieri, domenica, il mondo dello sport dilettantistico di base ha subito un altro stop. Ma al momento delle parole pronunciate dal Premier non era ancora chiaro quali sarebbero state le categorie fermate e quali invece quelle a proseguire.

Inevitabile l’incertezza per quanto riguarda il mondo del futsal italiano che con la Divisione Calcio a 5 fa parte del gigantesco mondo della Lega Nazionale Dilettanti della FIGC. Le società e i tifosi sparsi per il territorio nazionale non sapevano se il DPCM prevedesse lo stop delle attività del movimento nella sua totalità o se, invece, i campionati di interesse nazionale potessero proseguire la stagione appena iniziata. Per chiarire, in mattinata, è intervenuto Gabriele Di Gianvito, il vice presidente vicario della Divisione: «In queste ore ho ricevuto molte telefonate da parte dei rappresentanti delle società di Calcio a 5 per avere dei chiarimenti rispetto al nuovo dpcm presentato ieri sera dal Presidente Conte. A questo proposito sento il dovere di tranquillizzare tutti e tutte in quanto il nuovo Testo conferma la possibilità di continuare l’attività dei Campionati Nazionali di Futsal

Si continua a giocare, dunque, su molti parquet. Compreso quello del Città di Massa. I bianconeri, vittoriosi nell’esordio contro Aosta C511, giocano nella serie cadetta, la A2. La squadra del presidente Vannucci potrà quindi proseguire la sua nuova avventura che ripartirà dalla sfida di sabato a Milano, contro Milano C5 imbattuta da due anni tra le mura amiche.

«La raccomandazione che faccio alle Società, agli operatori, ai calciatori e alle calciatrici è quella di mantenere altissima l’attenzione verso le procedure e i comportamenti atti a contrastare la diffusione del Covid 19 – sottolinea Di Gianvito – La Divisione continuerà a privilegiare la sicurezza e la salute di tutti i partecipanti alle competizioni attivando tutte le misure necessarie per disputare le gare nella massima sicurezza possibile