Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

L’Apuania Carrara Tennistavolo batte anche Reggio Emilia

CARRARA – Sabato, con inizio alle 19.30, trasmesso in diretta sul canale YouTube della federazione italiana tennistavolo, l’Apuania Carrara Tennistavolo ha battuto a Reggio Emilia la locale squadra per 4 a 1,(arbitro dell’incontro il Sig. Nicola Capurso di Bari). La prima partita ha posto di fronte Lubomir Pistej e Daniele Pinto con quest’ultimo che è scattato con un primo set molto convincente, dominato a spese di Lubomir Pistej. Nel secondo set  lo slovacco è partito lanciato (5-1) e sul 10-3 ha sfruttato la quarta palla di chiusura. Stessa storia nel terzo parziale (6-1) per il portacolori apuano, che, sul rientro del novarese (8-7), ha completato l’opera. Nella quarta frazione Pistej dal 6-6 ha messo a segno lo spunto decisivo conquistando il primo punto per il team carrarese.

Nella seconda partita Mihai Bobocica non lasciato margini a Damiano Seretti e si è portato subito in vantaggio per 4-1 e lo ha conservato fino al termine. La musica non è cambiata (5-1) e anche il secondo set è stato suo. Nel terzo l’emiliano  ha rimontato da 0-4 e 4-5 e ha pareggiato sul 9-9, per poi cedere gli ultimi due punti. Due a zero per Carrara. Sul due a zero per L’Apuania scendevano in campo Andrea Puppo e Leonardo Mutti e il carrarese dopo il riscaldamento e il primo punto abbandonava per un problema alla spalla. Due ad uno per Carrara

Fra Pinto e Bobocica è stata una bella battaglia . L’atleta locale nel primo parziale ha recuperato da 4-8, ha impattato (9-9) e ha annullato un set-point, perdendo al secondo (10-11). Alla ripresa del gioco è stato Bobocica a reagire da 1-5 a 5-5. Anche questa volta non ha concretizzato una chance di set (10-9) ed è stato efficace al secondo tentativo (11-10). Pinto si è preso la terza frazione, scappando dal 6-6, e nella quarta dall’1-4 è tornato addosso all’avversario (4-4). Sull’8-8 Bobocica ha piazzato il break conclusivo. Tre a uno per l’Apuania Carrara.

La quinta partita ha posto difronte Andrea Puppo e Lubomir Pistej, quest’ultimo ha messo in carniere il primo parziale, nel quale comunque Puppo lo ha impegnato fino all’8-7. Nel secondo l’emiliano ha preso coraggio (4-1), dal 9-4 è stato agganciato (9-9), ha mancato il primo set-point (10-9), non il secondo (11-10). Al ritorno al tavolo lo slovacco ha riassunto il comando e il terzo parziale è filato via piuttosto liscio. Nel quarto Puppo ha lottato, non riuscendo però a impedire al carrarese di mandare  in archivio il confronto.

«L’incontro si è molto complicato a causa della improvvisa defezione di Leonardo Mutti Siamo molto contrariati di come sia stata gestita la sua condizione fisica durante l’ultimo stage in Terni», ci dice il presidente Guglielmo Bellotti, a cui fa eco il tecnico Claudio Volpi: «Sono molto dispiaciuto di quanto accaduto e non so se avremo a disposizione Leonardo per la disputa delle coppe europee, un vero danno».

Daniele Pinto – Lubomir Pistej 1-3 (11-4, 7-11, 8-11, 6-11)
Damiano Seretti – Mihai Bobocica 0-3 (7-11, 4-11, 9-11)
Andrea Puppo – Leonardo Mutti 3-0 (11-1, 11-0, 11-0)
Daniele Pinto – Mihai Bobocica 1-3 (10-12, 10-12, 11-7, 8-11)
Andrea Puppo – Lubomir Pistej 1-3 (7-11, 12-10, 5-11, 9-11)

Classifica dopo la seconda giornata di andata:
Apuania Carrara  4
Castel Goffredo     3
Prato                      2
Messina                 2 (una partita in meno)
Reggio Emilia        2
Napoli                    1
Cagliari                  0 (una partita in meno)
Norbello                 0

Le prime quattro disputano i play off per lo scudetto. La quinta e la sesta partecipano ai play off della serie A2. La settima e l’ottava sono retrocesse in serie A2.