Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Tennistavolo, Apuania Carrara travolge Cagliari e si porta a meno due dalla capolista

CAGLIARI – Domenica 2 maggio, alle ore 19, nel recupero della nona giornata di serie A1 maschile, l’Apuania Carrara Tennistavolo ha battuto per 4-0 in trasferta il Cagliari, ottenendo così la settima vittoria in altrettanti incontri disputati, l’arbitro della gara il signor Nicola Mazzuzzi. Con questa vittoria la squadra carrarese si è portata a due lunghezze dalla capolista Messina, che ricordiamo ha una partita in più, a tre giorni dall’appuntamento clou di mercoledì in terra siciliana.

Al Palatennistavolo di via Crespellani, a Cagliari, la compagine carrarese si è presentata con i quattro migliori giocatori della rosa: gli azzurri Mihai Bobocica e Leonardo Mutti e i russi Aleksander Shibaev e Alexey Liventsov. Nel primo singolare Aleksander Shibaev ha avuto la meglio sul giovane talentuoso francese Bastien Dupont per 3 a 0 (4,6,4), portando così Carrara in vantaggio.

Nella seconda partita si sono poi affrontati Bobocica e il nigeriano Makanjuola Kazeem e la musica non è cambiata. Nel primo set Bobocica è risalito dallo 0-2 al 7-2 e poi al 10-3, chiudendo al secondo set-point; nel prosieguo si è portato sul 7-1 e sul 10-3, sfruttando la sua terza chance. Nel terzo parziale l’azzurro è scattato sul 4-1 e sul 6-2. Il nigeriano è risalito sul 4-6 e dal 4-9 al 6-9. Ha fronteggiato quattro match-point (6-10), annullando solo il primo, per il definitivo 3 a 0 (4,5.7) finale.

Nela terza sfida Alexey Liventsov è partito bene (4-1) contro Antonino Amato, ha ceduto due punti e ne ha conquistati altri quattro (8-3); dal 9-4 ha completato l’opera. Il secondo parziale ha visto un Amato travolgente, che ha espresso un tennistavolo aggressivo ed efficace sorprendendo l’apuano. Il cagliaritano è scappato dal 2-2 al 6-2 e si è guadagnato ben sette set-point (10-3); il quarto gli ha consegnato il pareggio. Al ritorno al tavolo il russo è stato una macchina perfetta e ha concesso all’avversario, nel terzo parziale, soltanto un punto. Nella quarta frazione l’apuano ha proseguito la sua marcia, partendo bene (4-1) e mantenendo il vantaggio (8-2) fino all’11 a 3 finale, che ha chiuso la partita sul 3 a 1.(4,-6,1,3). Tre a zero per Carrara.

Nella quarta partita Leonardo Mutti, nuovamente in forma dopo il problema alla schiena, ha sostituito Bobocica e ha recuperato contro Dupont da 1-4 a 6-5, per mettere a segno dall’8-7 lo spunto conclusivo. Nel secondo parziale il mantovano dal 4-2 è stato agganciato (5-5) ed è ripartito (8-5), per andare a raddoppiare il vantaggio. Alla ripresa del gioco è stato incontenibile (8-2) e ha consegnato il successo ai suoi colori per 3 a 0 (7,7,5,) per il definitivo 4 a 0 per Carrara.

«Abbiamo fatto un passo avanti, con una bella vittoria per 4 a 0, su un Cagliari sceso in campo non con la formazione migliore; – ci dice il presidente Guglielmo Bellotti – mi complimento con i giocatori per la buona prestazione; tra due giorni voleremo in Sicilia, via Roma, direttamente dalla Sardegna per un incontro molto importante a Messina, e ancora l’8 maggio giocheremo in casa col Vigevano, purtroppo la programmazione federale non è stata fatta al meglio, mettendo a dura prova la nostra formazione».

In classifica è in testa Messina con 16 punti, davanti ad Apuania Carrara (14), A4 Verzuolo (13), Cagliari (10), Il Circolo Prato 2010 (9), il TT Reggio Emilia e il TT Norbello (7), il Sant’Espedito Napoli (6), lol Milano Sport (4), il Cus Torino (2) e il TT Vigevano (0).

Messina, Sant’Espedito, Milano Sport e Cus Torino hanno una partita in meno. Apuania Cararra, Il Circolo Prato 2010 e TT Norbello due in meno.