Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

“Fantaghirò” fa scintille a Napoli nell’evento di chiusura della stagione di vela

Vinta la Coppa Italia Individuale over-all rispetto a tutti gli scafi in regata confermando i pronostici della vigilia che lo davano come favorito; e vinto, anche, il titolo di “Armatore dell’Anno 2021” che Carlandrea Simonelli conquista nella ClasseB

MARINA DI CARRARA – “Fantaghirò”, il Club Swan42 armato dal presidente del Club Nautico di Marina di Carrara, Carlandrea Simonelli, non ha deluso al gran finale di stagione della vela d’altura disputatosi a Napoli. L’evento organizzato dal Circolo Canottieri Napoli in collaborazione con le locali sezioni della Lega Navale e della Sezione Velica della Marina Militare, si è articolato su tre giorni di regate per conquistare la Coppa Italia, individuale e per club, che permetteva, a conclusione della stagione, il calcolo finale per l’assegnazione del “Trofeo Masserotti Armatore dell’Anno 2021”.

Rientrato alla base di Marina di Carrara, il bottino di “Fantaghirò” timonato da Giacomo Del Nero, è ricco: vinta la Coppa Italia Individuale over-all rispetto a tutti gli scafi in regata confermando i pronostici della vigilia che lo davano come favorito; e vinto, anche, il titolo di “Armatore dell’Anno 2021” che Carlandrea Simonelli conquista nella ClasseB: matematicamente impossibile, infatti, recuperare con la tappa di Napoli il titolo assoluto assegnato a Vincenzo de Blasio che, con il suo “Scugnizza”, si è presentato sulle acque campane con 18 punti di vantaggio sull’armatore carrarese.

Sfuma per un soffio, invece, la Coppa Italia per Club e con essa la possibilità prevista dal regolamento di poter scegliere la sede dell’evento per il 2022. Il J99 “Palinuro”, infatti, scafo armato da Gianluca Lamaro per la combinata a squadre con “Fantaghirò”, ha terminato solo al quinto posto. Nell’equipaggio di “Palinuro” che si è aggiudicato il “Trofeo Pippo dalla Vecchia” per l’imbarcazione con la media età equipaggio più bassa, anche il carrarese Antonio di Leo, Istruttore di Vela del Club Nautico Marina di Carrara e timoniere 49er.

Chiusa con la Coppa Italia la stagione d’altura, Fabrizio Gagliardi, Presidente Unione Vela d’Altura Italiana, ha commentato: «Quella appena trascorsa, possiamo ben dirlo, è stata una stagione molto difficile per i noti motivi che hanno stravolto le nostre vite, ma non abbiamo mollato e grazie alla collaborazione dei nostri armatori, dei circoli e degli staff tecnici, siamo riusciti a portare regolarmente sul traguardo tutta l’attività in calendario».