Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Calcio in Lunigiana, molte società vogliono sospendere

La federazione sta accelerando i tempi per arrivare a una decisione prima della fine dell'anno. Sembrerebbe che la pista più percorribile sia quella di sospendere tutto per almeno un mese

Più informazioni su

Per ora comunicazioni ufficiali non ce ne sono ancora state ma il coro unanime nel comprensorio lunigianese sembrerebbe essere: stop agli allenamenti finché la LND toscana non darà indicazioni su come e quando sarà la ripresa del 2022. Troppi casi di contagio all’interno delle squadre e la paura più frequente è di prendere il Covid con il rischio, nella migliore delle ipotesi, di mettere in quarantena tutta la famiglia, i colleghi di lavoro e nelle situazioni più precarie, o per chi è in proprio, di perdere lo stesso lavoro. Una situazione la quale nessuno avrebbe voluto rivivere ma che, aimè, ce la ritroviamo di fronte più concreta che mai, con la differenza che questo covid, grazie anche alla vaccinazione, è meno aggressivo e la paura non è tanto quella di finire in terapia intensiva ma di essere confinati in casa, bloccando pericolosamente la propria vita per l’ennesima volta.

La federazione sta accelerando i tempi per arrivare a una decisione prima della fine dell’anno. Sembrerebbe che la pista più percorribile sia quella di sospendere tutto per almeno un mese (tipo in Veneto) e far passare questo momento particolarmente “contagioso” per poi ripartire: i campionati regionali quest’anno sono da meno squadre e a cose normale finirebbero nella prima decade di aprile. Detto questo lo stop di un mese non provocherebbe grandi disagi, con possibilità di terminare i campionati nel mese di maggio, e quindi in linea con le stagioni pre covid.

Per adesso però è inutile ipotizzare e trarre conclusioni senza fondamento, starà alla federazione scegliere la modalità più giusta di ripresa, non è comunque escluso che i campionati possano ripartire regolarmente con il 9 di gennaio.

Più informazioni su