LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Troppi contagiati, Al-Hilal squalificata dalla Champions asiatica. Bacci: “Che amarezza”

Clamorosa scelta della Federazione asiatica: troppi contagiati in rosa, trentuno in totale. Eliminati a tavolino dalla Champions League già vinta la passata stagione

Più informazioni su

Dopo l’insolita decisione di non rimandare la partita nonostante 15 positivi in rosa (qui l’articolo), la Federazione asiatica ne ha presa un’altra veramente clamorosa: l’Al-Hilal del massese Cristiano Bacci, vice di mister Razvan Lucescu, ha troppi positivi al Covid, 31 in totale, e sono troppo pochi quelli “sani”, solo 11, per disputare la gara contro l’Al Ahli di Dubai (prevista per il 23 settembre).

Così a norma dello stesso regolamento, che prevede un minimo di 13 giocatori, la federazione ha escluso la squadra dalla competizione rendendo nulli tutti i risultati precedenti. Al-Hilal ricordiamo già vincitrice della scorsa edizione e che anche in questa stava andando alla grande: qualificazione alla fase a eliminazione diretta conquistata con un turno d’anticipo, arrivando prima nel Girone B con 11 punti.

Di seguito le parole a riguardo di Bacci, contattato dalla nostra redazione: “Eravamo convinti di vincere di nuovo perché siamo la squadra più forte anche quest’anno e questo ci da ancora più amarezza. Devo dire che in queste partite abbiamo fatto un’altra cosa fenomenale: la prima partita abbiamo vinto senza 5 titolari, la seconda ce ne mancava 10, la terza eravamo in 7 con il resto della Primavera e nonostante questo ci siamo qualificati lo stesso. Ieri per la quarta partita siamo arrivati in 11, compresi 2 portieri, e avremmo giocato ugualmente ma purtroppo non ce lo hanno permesso. Per questo agli occhi di tutti abbiamo fatto un capolavoro ma è servito a poco”.

Più informazioni su