LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Due finali di Champions League e una mondiale: gli arbitri apuani a lezione da Irrati

Associato alla sezione di Pistoia, di professione avvocato, ha iniziato ad arbitrare nel 1996, nel 2012 il debutto in serie A, quindi nel 2017 è arrivata la qualifica di internazionale

Più informazioni su

CARRARA – C’era lui a ‘controllare’ al Var la recente finale di Champions League Real Madrid-Liverpool giocata a Parigi. E sempre lui, 4 anni fa, allo stadio di Mosca era al monitor per la finalissima del campionato del mondo fra Francia e Croazia. Due fra le tante esperienze della carriera che Massimiliano Irrati racconterà ai colleghi della sezione arbitri di Carrara, nel corso della riunione in programma lunedì sera (6 giugno) nei locali di viale Galilei a Marina di Carrara.

Associato alla sezione di Pistoia, di professione avvocato, Irrati ha iniziato ad arbitrare nel 1996, nel 2012 il debutto in serie A, quindi nel 2017 è arrivata la qualifica di internazionale che lo ha portato a dirigere partite delle competizioni europee. All’attività sul campo nella massima serie italiana ha associato, con sempre maggiore successo, quella di Var sia in Italia che all’estero per sfide internazionali: ai mondiali in Russia del 2018 ha collezionato 14 presenze con questa mansione, compresa la già citata finale.

È al Var anche nella finale di Champions League a Lisbona nel 2020 Bayern-Psg (arbitro Daniele Orsato) e quella appena disputata a Parigi, diretta dal francese Turpin. Per Massimiliano Irrati è già stato ospite della sezione di Carrara nel febbraio 2020 sempre nei locali di viale Galilei, dove lunedì sera gli arbitri apuani avranno modo di incontrare nuovamente un collega di respiro mondiale.

Più informazioni su